www.archive-net-2013.com » NET » S » SOLITINOTI

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".

    Archived pages: 63 . Archive date: 2013-08.

  • Title: Il sito ufficiale dei "Soliti Noti" ;-)
    Descriptive info: ..

    Original link path: /
    Open archive

  • Title:
    Original link path: /maintop.asp
    (No additional info available in detailed archive for this subpage)

  • Title:
    Descriptive info: Benvenuti nel nostro sito!.. English Version (Google Translate)!.. Motore di Ricerca Google.. Visite da Novembre 2007.. Disclaimer:.. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.. 62 del 7/3/2001..

    Original link path: /main.asp
    Open archive

  • Title: I nostri riferimenti
    Descriptive info: Soliti Noti - Sito ufficiale.. mailto:.. info@solitinoti.. net.. Simone.. simonealbore@tin.. it.. Roberto.. roberto.. m@gmx.. Chiudi..

    Original link path: /contacts.html
    Open archive

  • Title:
    Original link path: /main_chisiamo.html
    (No additional info available in detailed archive for this subpage)

  • Title:
    Descriptive info: Riepilogo dei nostri viaggi.. Capodanno 2013 Bruxelles e Bruges (Belgio) - (1) Luca e Barbara (2) Simo, Roby, Barbarina.. Estate 2012 Rep.. Di Cipro ~ Secondo Viaggio ~ - Simo & Roby.. Aprile 2012 Edimburgo (Scozia) - Simo & Roby.. Capodanno 2012 Budapest (Ungheria) - Simo & Roby.. Estate 2011 Maiorca (Spagna) - Simo.. Giugno 2011 Dublino (Irlanda) - Simo & Roby.. Capodanno 2011 Madrid (Spagna) - Simo & Roby.. Estate 2010 Malta - Simo & Roby.. Estate 2009 Valencia (Spagna) - Simo & Roby.. Capodanno 2009 Amsterdam (Olanda) - Simo & Roby.. Estate 2008 Cipro - Simo, Roby, Barbarina.. Giugno 2008 Budapest (Ungheria) - Simo & Luca.. Capodanno 2008 Monaco di Baviera (Germania) - Simo & Roby.. Estate 2007 Malta - Simo, Daniele, Luca.. Aprile 2007 Berlino (Germania) - Simo & Roby.. Capodanno 2007 Varsavia (Polonia) - Simo & Roby.. Estate 2006 (Seconda parte) Creta (Grecia) - Simo.. Estate 2006 (Prima parte) Oslo; Bergen; Tromso (Norvegia) - Simo.. Aprile 2006 Praga (Repubblica Ceca) - Simo & Roby.. Capodanno 2006 Lisbona e Sintra (Portogallo) - Simo & Roby.. Agosto 2005 Calella, Barcellona, Blanes (Spagna) - Simo & Roby.. Aprile 2005 Londra (Inghilterra) - Simo & Roby.. Aprile 2004 Vienna (Austria) - Simo & Roby.. Estate 2003 (Quarta parte) Vilnius (Lituania) - Simo & Roby.. Estate 2003 (Terza parte) Riga (Lettonia) - Simo & Roby.. Estate 2003 (Seconda parte) Tallin (Estonia) - Simo & Roby.. Estate 2003 (Prima parte) Helsinki (Finlandia) - Simo & Roby.. Una finestra sul futuro.. Estate 2013:.. Deciso!!! ;).. Periodo:.. Agosto 2013.. Durata:.. 2 Settimane.. Quest'estate ci aspetta un luogo non ancora visitato: la Croazia.. Abbiamo già prenotato in località Makarska, se anche voi avete deciso per la stessa meta contattateci, o se avete già visitato questo posto fateci sapere come vi siete trovati!.. Non c'è una meta in particolare come nostro prossimo viaggio, sempre molto apprezzati i suggerimenti!!!.. Diario di bordo.. Fare clic sulla foto per aprire l'album fotografico del viaggio.. Capodanno 2013:.. Bruxelles e Bruges (Belgio).. Settembre 2012 / Capodanno 2013.. 3 gg (6-9 Settembre) / 5 gg (29 Dicembre '12 - 02 Gennaio '13).. Questo viaggio sarà suddiviso in due periodi differenti, il primo periodo fatto da Barbara e Luca a Settembreo 2012, il secondo a Capodanno 2013 fatto da noi Soliti Noti insieme alla nostra amica Barbarina (con la quale abbiamo fatto la fantastica vacanza a Cipro nel 2008).. Abbiamo fatto le stesse escursioni, da qui la scelta di raccontarle nei due periodi differenti, in modo da poter confrontare le due stagioni della Capitale del Belgio nonché d Europa, Bruxelles.. SETTEMBRE.. Il nostro soggiorno in Belgio è durato dal 6 al 9 settembre, anche se in realtà si è trattato solamente di 3 giorni pieni in quanto avendo vinto i biglietti aerei ci siamo dovuti accontentare del primissimo volo del mattino per il ritorno, ma è stata comunque un'esperienza veramente unica.. Partenza 6 Settembre:.. Voliamo con la compagnia low cost.. Ryanair.. , in partenza da Orio al Serio, che collega con un volo diretto la capitale Bruxelles, aeroporto di.. Charleroi.. L'aeroporto dista circa 50 km dalla città ma è servito da pullman che lo collegano con il centro città che, seppur distante, è facilmente raggiungibile in circa un'ora grazie a varie compagnie di pullman che fanno la spola con la città e precisamente con la stazione ferroviaria.. Gare du Midi.. Fortunatamente il nostro hotel non era distante dalla Gare du Midi e quindi, appena arrivati in città, ci siamo incamminati e in 15 minuti siamo giunti all'.. Hotel Aristote.. , sito in.. Avenue de Stalingrad 7.. , dove avevamo prenotato.. L'hotel l'abbiamo scelto su.. Booking.. , attirati dalle recensioni positive ma soprattutto per la posizione vicina al centro, a soli 10 minuti a piedi dal Mannken Pis e 20 minuti dalla famosa Grande Place.. Il nostro pacchetto comprendeva solo il pernottamento, quindi la colazione l'abbiamo consumata fuori, approfittando dei locali a poco prezzo ma soprattutto delle cioccolaterie che a Bruxelles non mancano e sono di ottima qualità.. Certamente la visita del centro storico e della città bassa non necessita di mezzi pubblici in quanto è possibile girarla tranquillamente a piedi.. Effettuato il check-in in albergo ci siamo incamminati verso il centro.. Abbiamo visitato la celebre.. Grande Place.. che, baciata dal sole e circondata da bellissimi fiori, ha un grande fascino.. Verso l'ora di pranzo ci siamo recati all'.. Arcade.. , un bistrot molto rinomato (era presente anche nella nostra guida della Lonely Planet) dove abbiamo potuto degustare delle ottime torte salate, specialità del locale.. Nonostante sia molto famosa e si trovi dietro la Grande Place, i suoi prezzi sono decisamente competitivi; e difatti era piena.. La giornata è proseguita con la visita al poco distante museo dei fumetti: all'ingresso del centro che lo ospita, verrete subito accolti da un immenso puffo sotto il quale, di norma, i turisti scattano una bella foto ricordo (cosa che, ovviamente, non potevamo esimerci dal fare anche noi).. In quell'occasione abbiamo scoperto che Bruxelles, oltre ad aver dato proprio i natali ai puffi, è anche la patria di TinTin e di molti altri fumetti (tra i quali anche Lucky Luke).. Anche per questo motivo in città, su molti muri di case e palazzi, è possibile notare fantastici disegni animati di ogni genere; delle vere opere d'arte che, di sera, vengono illuminate con i lampioni.. Decisamente suggestivo.. Per mangiare c'è l'imbarazzo della scelta.. Una cosa è certa: essendo una città cosmopolita, qualsiasi cucina vi piaccia la troverete.. Nella zona centrale, infatti, sembra quasi che le diverse etnie presenti in città si siano spartite le zone: e quindi ecco proliferare la zona turca, con Kebab e affini, greca, italiana e così via.. Noi abbiamo optato per un ristorante greco, dove abbiamo riscoperto l'ottimo Gyros con una tipica birra belga.. Anche qui prezzi competitivi, ideali per chi non vuole spendere troppo in cibi e bevande.. La nostra prima serata a Bruxelles finisce con il rientro in camera; nella strada del ritorno, visitiamo le numerose cioccolaterie presenti in città che ci permettono di poter assaggiare tante praline gratis!!!.. Sulla strada per il ritorno in albergo, ci imbattiamo nel famoso.. Manneken Pis.. (bambino che fa la pipì), simbolo della città e attrazione turistica tra le più famose.. Da racconti di amici e guide di viaggio pare esista anche la versione femminile del Manneken, la.. Jeanneke Pis.. : ma noi non l'abbiamo vista.. Stanchi dall'esser partiti da Orio all'alba, ci addormentiamo molto facilmente dopo aver controllato la posta elettronica, perchè l'albergo aveva anche la wireless in camera totalmente gratuita.. Cosa da non sottovalutare.. 7 Settembre:.. Ci svegliamo di buon mattino per recarci alla stazione Centrale, destinazione Bruges; meta consigliata da tanti amici che ci sono stati e che la etichettavano come la "Venezia del Belgio".. Il treno impiega circa un'ora per raggiungere la città fiamminga, costa circa 15 euro, è pulito ed è pieno: sembra che tutti vadano a farsi una gita fuori porta.. E c'è anche chi "imbarca" sul treno la sua bicicletta, creando un po' di scompiglio nella carrozza.. La stazione di arrivo non è grandissima ma ben servita: ci sono bar, un paio di macchinette, tanti controllori e un fantastico posto dove ti fanno i frullati di frutta fresca take-away al momento: una tappa fondamentale per chi ha sete e vuole rinfrescarsi.. La città non è grandissima, si gira tranquillamente a piedi e in poco tempo.. Avendo molti canali, tutti navigabili, abbondano le stazioni dove poter salire sulle barche per ammirare tutte le bellezze del posto.. Attenzione:.. i turisti non mancano, quindi l'attesa per poter salire sulle medesime potrebbe anche essere lunga.. Noi, ovviamente, eravamo in coda con cinesi e giapponesi.. Ogni angolo di Bruges è talmente suggestivo che continuiamo a scattare foto, una dietro l'altra.. Imbarcati, passiamo per le vie d'acqua della città e scopriamo angoli fantastici, degni dei più grandi pittori di paesaggi fiamminghi.. Molto probabilmente Bruges sarà stata musa ispiratrice per alcuni di loro!.. La gita in barca dura circa un'ora: alla fine del nostro tour, decidiamo di andare a pranzare e scoviamo, nel retro di un ristorante di pesce, una piccola pescheria che cucina pesce freschissimo al momento.. E' talmente piccola che ha solo 2-3 tavolini e il banco del pesce; ma ciò che mangiamo è divino e freschissimo.. Il locale si trova proprio davanti alla piazza che ospita il mercato del pesce che ha appena chiuso.. Dopo aver pranzato, facciamo un giro per la città (un gioiellino medievale che ancora conserva molta dell'architettura del tempo, assolutamente da gustare) e poi riprendiamo il treno, direzione Bruxelles.. Tornati in hotel, temprati da una calda doccia, andiamo a degustare un'altra delle tipiche golosità belghe: le patatine fritte.. Ovviamente, esistono le.. Friteries.. , locali dove trovate tutto ciò che è fritto!!! Di certo non proprio dietetico, ma un pasto bisogna assolutamente provarlo! Assieme alle patatine fritte, prendiamo un panino d'accompagnamento.. Su tutti, la.. Mitraillette.. , che già dal nome fa capire come sia particolarmente potente e dotato di sapori.. Oltre che di colesterolo!!! Per digerire la lauta cena, ci rechiamo a piedi in un pub del centro e beviamo una tipica birra belga, ennesima specialità del posto assolutamente da degustare.. Tant'è vero che anche la parte femminile di questo viaggio, fino ad allora restia alla birra, ha iniziato ad apprezzarla proprio.. Unico scoglio: la scelta sterminata.. Sono veramente tante e una più buona dell'altra.. Per le vie del centro, oltre alle già citate cioccolaterie, potete trovare infatti anche molte birrerie, che vendono tantissimi tipi di birre.. Tra tutte, molto conosciute un po' in tutto il mondo sono quelle dei monaci trappisti.. Una delle specialità di Bruxelles che non abbiamo appositamente assaggiato sono le.. Moules Frites.. ; appositamente in quanto, oltre ad essere care (si viaggia dai 20 euro in su solo per quel piatto), sia dalla popolazione locale che dalle guide pare che siano delle "trappole per turisti", nel senso che i belgi non le mangiano.. In estrema sintesi, sono cozze cucinate in diversi modi accompagnate da patatine fritte.. La serata termina con la ritirata in albergo, con piedi gonfi ma felici per aver scoperto un angolo di mondo così suggestivo.. 8 Settembre:.. essendo l'ultimo giorno pieno a Bruxelles, ed essendo appassionati di arte, non abbiamo potuto esimerci dal recarci al museo di.. René Magritte.. , forse l'artista belga più conosciuto al mondo.. Il museo è sicuramente notevole, su tre piani, ma (ahimè) manca l'opera più famosa: Ceci n'est pas une pipe.. Non paghi dall'aver fatto tappa in "casa" Magritte, ci siamo recati anche al.. museo della musica.. , un complesso anch'esso su tre piani dove si possono ammirare strumenti musicali di ogni epoca e genere.. Veramente consigliato, uno spettacolo da non perdere.. Dopo pranzo abbiamo incontrato degli amici, che vivono proprio a Bruxelles, in Grande Place; ci hanno fatto girare in una via molto particolare, piena di negozi che vendevano qualsiasi genere di fumetto.. Eh sì, perchè Bruxelles è anche la città del fumetto come detto in precedenza.. Tanto è vero che, da li a poco, ci hanno portato anche in un altro posto, una sorta di fiera, dove molti artisti del disegno si esibivano, vendevano le proprie opere e le mostravano ai passanti.. Una tappa molto interessante.. Da qui siamo andati a fare un aperitivo "alternativo": siamo andati in una pescheria, denominata.. La Mer du Nord.. e consigliata anche dalla guida, dove abbiamo mangiato pesce e bevuto vino.. Strapieno di gente, la gente passa, si ordina un piattino e lo mangia al momento.. Il pesce lo scegli in vetrina e lo mangi al momento: alternativo! Noi ci siamo presi un tavolo e abbiamo mangiato in piedi.. Un'esperienza diversa ma sicuramente stimolante.. Alla fine è stato quasi un pranzo!!! Non paghi, siamo andati anche in un'ottima cioccolateria, consigliata da questi nostri amici, dove abbiamo degustato una cioccolata e mangiato cioccolatini: un colpo glicemico molto importante, ma per una volta si può fare.. Lasciati i nostri amici, siamo rientrati a casa, molto sazi ma contenti di come sia andata la giornata.. 9 Settembre:.. il volo di ritorno era il primo in partenza da Charleroi.. Dunque, lasciato l'hotel, taxi fino alla Gare du Midi , autobus per l'aeroporto e rientro a Orio al Serio.. La vacanza finisce qui: mai avremmo detto di trovare così tante cose da vedere in una città come Bruxelles.. Cosmopolitismo, attrazioni turistiche, specialità culinarie e molto altro: meta consigliata per chi viole scoprire qualcosa di totalmente diverso.. (L.. B.. ).. CAPODANNO.. Noi gruppetto dei Soliti Noti e Barbarina , partiamo la mattina del 29 Dicembre con la.. EasyJet.. , in circa 1.. 30h giungiamo a destinazione senza alcun problema.. Una delle cose positive di questa compagnia, è che il bagaglio a mano non ha limiti di peso ma solo di dimensioni.. Tutto il personale di terra e di bordo è stato molto gentile e cordiale.. Dall aeroporto internazionale di Bruxelles prendiamo il comodo servizio ferroviario per giungere in hotel, scendiamo alla stazione.. Gare du Midi.. e poi con un tragitto a piedi di circa 15 minuti giungiamo in albergo.. La struttura che abbiamo scelto è l.. Hotel de Fierlant.. , la zona dell'hotel è periferica, ma ben servita da mezzi pubblici.. Purtroppo inizia il nostro "calvario alberghiero", appena arrivati la ragazza della reception, che a primo impatto ci è apparsa piuttosto poco collaborativa, con il passare dei giorni abbiamo constatato che effettivamente ci sbagliavamo.. era completamente "scazzata" (concedetemi il termine) oltre che indisponente, per la serie.. "Vöia de laurà saltum adoss".. (Tradotto dal milanese:.. voglia di lavorare saltami addosso.. ).. Purtroppo la prima sera scopriamo che una delle nostre camere ha il calorifero che non funziona, stanchi dal volo e dalla visita in città durata tutto il giorno e soprattutto anche per il clima freddo, decidiamo di farlo presene l indomani mattina, dormendo con piumone e coperte.. L indomani mattina abbiamo fatto presente lo sgradevole inconveniente e la sera, rientrati dal nostro tour cittadino, ci viene fornito un termosifone elettrico.. servito davvero a poco!.. Tra tutte le ragazze della reception, che erano molto cordiali e disponibili, a noi spesso ci capitava quella soprannominata "Krumira", molto scortese, scorbutica, antipatica e che si è sempre dimostrata svogliata.. Le camere sono standard, pulite quotidianamente e se va bene con calorifero funzionante! La colazione è di tipo continentale a buffet, molto buoni i croissant.. Se pur pulito come hotel, sconsigliamo questa sistemazione per via della zona in cui si trova, piuttosto sporca e con molti extracomunitari e "facce" non proprio rassicuranti, anche se per l intero periodo non abbiamo mai avuto problemi di criminalità.. Il primo giorno di permanenza nella Capitale Europea lo spendiamo iniziando a scoprire parte della città, con l ottimo servizio di trasporti pubblici scendiamo a.. "Bourse".. non lontano dalla celebre Grand Place.. Appena usciti dalla stazione metropolitana ci imbattiamo nel maestoso edificio della Borsa e siamo circondati dalle bancarelle del mercatino di Natale.. Giriamo il centro e curiosiamo tra le bancarelle fino ad giungere in.. Grand Place.. , una tra le più celebri e belle piazze d Europa dove svetta l elegante torre in stile gotico dell.. Hotel de Ville.. (XV sec.. ), tra i palazzi che circondano la piazza vi sono la.. Maison des Brasseurs.. (XVI sec.. ), antica residenza dei monarchi spagnoli e la.. Maison du Roi.. ), antico edificio in legno ricostruito poi in stile neogotico in pietra e i palazzi delle corporazioni.. Come arrivarci.. Pre-metro:.. fermata "Bourse".. Metropolitana:.. linea 1 o 5 fermata "Gare Centrale".. Tram:.. 3, 4, 31, 32, 33.. Dalla Grand Place si raggiunge facilmente la fontana barocca del.. Manneken-Pis.. (1600) situata tra.. Rue de l Ètuve e Rue du Chene.. , questo "bambino che piscia" (traduzione letterale) si trova nel cuore storico della città,la fontana è rappresentata dalla statuetta bronzea di un bambinetto che fa la pipì, divenuto il simbolo della città.. Tra le varie leggende che lo riguardano, ci sarebbe l ipotesi un po fantasiosa di un bimbo che spense una bomba che avrebbe distrutto la città facendoci sopra la pipì!.. Curiosità.. Una cosa molto simpatica e carina, è che gli abitanti si divertono a travestire la statuetta in svariate occasioni, ricoprendolo ogni anno con 36 vestiari differenti che variano da Elvis a Mandela, le vestizioni avvengono in date prefissate come il 17 Marzo in occasione di San Patrizio (Patrono d Irlanda) lo si vedrà di verde vestito, oppure ai primi di Luglio lo vedrete con la maglia gialla del Tour de France!.. Continuiamo i nostri giri nel centro fino a sera, ci fermiamo in una catena di fast-food giusto per un boccone e ripercorriamo le strade centrali verso la stazione della metropolitana per rientrare in albergo.. I monumenti si riempiono di luci coloratissime e gli addobbi natalizi aggiungono quei particolari che rendono l atmosfera quasi fiabesca.. Prima di tornare in albergo ci fermiamo in stazione per prendere informazioni per andare l indomani a Bruges.. Il giorno 30 Dicembre lo dedichiamo a visitare.. Bruges.. , situata a circa 1h di treno da Bruxelles.. La cittadina è circondata da un fossato e da una cinta muraria lungo la quale si aprono quattro porte che ne consentono l'accesso.. Il prestigioso centro storico con i nobili palazzi sono stati dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.. Definita la "Venezia del Belgio" perché interamente percorsa da pittoreschi canali sormontati da piccoli ponti in pietra e da suggestive stradine lastricate a ciottoli su cui si affacciano palazzi medioevali.. La città è un piccolo scrigno di tesori, un luogo incantato, soprattutto con le luci della sera, tutta da scoprire a piedi o per i più romantici in carrozza, per chi volesse vederla da una prospettiva diversa può scegliere un giro in battello.. La centralissima piazza del.. Markt.. è incorniciata da case in mattoncini rossi, dal Palazzo della Provincia in stile neogotico e dalle splendide facciate delle case delle Corporazioni dei lavoratori.. Domina la piazza la.. Torre dell orologio.. (XIII sec.. ), una delle torri campanarie più belle del Belgio alta 83m con al suo interno un carillon di 47 campane.. La torre è il simbolo della città ed è stata dichiarata.. Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO.. Girovagando dopo la pausa pranzo, giungiamo alla piazza del.. Burg.. sulla quali si affacciano numerosi palazzi storici come il.. Palazzo di Giustizia.. (1727) e il Municipio, capolavoro gotico eretto tra il 1376 e il 1420 con la facciata decorata di statue e bassorilievi.. Poco lontano si trova il.. Groenerei.. , il canale su cui si affacciano graziosi ponti ed edifici che, insieme al molto fotografato canale.. Rozenhoedkaaioffre.. , rappresenta uno degli angoli più scenografici della città.. Passiamo l intera giornata in questi splendidi luoghi, poi purtroppo esausti dobbiamo fare ritorno a Bruxelles.. Giunti all ultimo giorno del 2012, prendiamo i mezzi per andare in centro, facciamo qualche giro di shopping per amici e parenti ed iniziamo anche ad informarci per la serata del Capodanno.. Ci viene detto che i festeggiamenti in piazza si svolgeranno alla Grand Place dove è previsto un concerto, in effetti il primo giorno di visita della città abbiamo notato operai a lavoro, quindi eravamo fiduciosi.. Giriamo per il centro e veniamo letteralmente catturati dalle vetrine delle cioccolaterie, ovviamente non ci facciamo sfuggire l occasione di qualche assaggio e di qualche acquisto.. eravamo nel Paradiso dei golosi!.. Arriva sera, ceniamo in centro da "Pizza Hut" e vi rimaniamo fino a qualche minuto prima della mezzanotte, purtroppo inizia a diluviare! Arriviamo nei pressi della Grand Place e.. cordoni di poliziotti bloccano tutte le vie di accesso alla piazza, gente che spinge per poter trovare un varco, non si sente musica quindi deduciamo che non ci sia nessun concerto in piazza.. Pochi secondi prima dello scoccare della mezzanotte la polizia si disperde consentendo l accesso alla piazza.. una moltitudine di persone tutte ammassate in attesa dei fuochi d artificio che purtroppo per via dell altezza dei palazzi non si potevano godere al meglio.. Un po rattristati e letteralmente inzuppati, rimaniamo qualche minuto e riprendiamo la strada del ritorno.. Il primo giorno del 2013 lo passiamo visitando la zona del Parlamento Europeo, del Palazzo Reale e l Atomo.. Il.. "Parlamento Europeo".. di Bruxelles è una delle sedi oltre a Strasburgo e Lussemburgo, nelle quali i deputati eletti nelle singole nazioni facenti parte dell'Unione Europea emanano le leggi e i regolamenti che poi avranno valore di indirizzo per le nazioni membro.. A Bruxelles si riuniscono le varie commissioni parlamentari che si occupano del lavoro preliminare di discussione delle bozze legislative.. linea 1 o 5 fermata "Parc" oppure linea 2 o 6 fermata "Trone".. Prima di giungere al Palazzo Reale, ci fermiamo a visitare la.. Cattedrale di San Michel e Gudule.. (1225) in stile gotico, la più importante del Belgio, anche se ha raggiunto lo status di Cattedrale solo nel 1962, davvero molto bella.. linea 1 o 5 fermata "Parc" o "Gare Centrale".. 92, 94.. "Palais Royale".. (1820), residenza e simbolo della monarchia belga è il più grande ed importante edificio dell'intera città.. Una serie di importanti migliorie del sontuoso edificio furono apportate nel corso del XX secolo.. linea 1 o 5 fermata "Parc" oppure linea 2 o 6 fermata "Trone".. "Centro Belga del Fumetto".. rende onore alla ricca tradizione del Belgio nella fumettistica.. E' qui che sono nati i mitici Tintin, i Puffi e altri celeberrimi personaggi.. Negli ampi spazi saturi di luce propri dello stile Art Nouveau, gli appassionati possono visitare interessanti mostre temporanee e la più grande "fumettoteca" al mondo, con una collezione di più di 25.. 000 fumetti, un giubilo per gli appassionati del fumetto e una piacevole e stimolante novità per bambini e ragazzi.. linea 1 o 5 fermata "Maelbeek" o "Schuman" oppure linea 2 o 6 fermata "Trone".. Appena fuori dal centro città vi è forse il simbolo più famoso ed imponente del Belgio, l.. Atomium.. Costruito per l Expo 1958, rappresenta l atomo del ferro ed è composto da 9 sfere, la sua altezza che supera i 100m lo rende un ottimo punto d osservazione della città.. Vi è un elegante ristorante in cima alla struttura per godere del meraviglioso panorama.. Di notte le 9 sfere si illuminano con quasi 3000 led.. Proprio ai piedi dell Atomium, è possibile visitare la.. "Mini-Europe".. , il parco tematico in cui vi sono una raccolta di oltre 300 miniature dei più importanti e significativi monumenti d Europa riprodotti in scala 1/25, tra cui l Acropoli di Atene, il Parlamento di Londra, la Porta di Brandeburgo e la Torre di Pisa.. L'intero parco delle miniature è animato con macchinari e soluzioni singolari: treni, mulini, suoni, eruzione del Vesuvio, caduta del muro di Berlino, gondole a Venezia.. linea 6 fermata "Heysel".. 7, 51.. I veri gioielli di Bruxelles sono indubbiamente le stupende costruzioni in stile liberty costruite tra il 1895 e il 1905 disseminate in tutta la città.. Questa corrente artistica caratterizzata da vetrate, ferro battuto, mattoni e legno pregiato che si uniscono per creare un insieme in cui l estetismo è l intento assoluto dell architetto.. I trasporti pubblici funzionano in modo efficiente.. Ogni angolo della città è collegata da tram, metropolitana, autobus e treni.. Se si vogliono visitare i luoghi più importanti della città, i trasporti pubblici sono la cosa migliore.. Uno dei punti forti della città di Bruxelles risiede nella gastronomia ed in particolare nei dessert.. Il cioccolato e i waffel sono diventati un istituzione in Belgio e a Bruxelles avrete il piacere di degustarne quelli "autentici".. I waffel, grandi e rettangolari, sono spesso serviti con panna montata, zucchero a velo o frutta, oltre ovviamente al cioccolato! Se amate il cioccolato, il Belgio è decisamente il vostro paradiso.. Non ho mai visto nessun Paese al mondo, così densamente popolato di "boutique del cioccolato", bellissime nelle loro caratteristiche stigliature e soprattutto, nei prodotti svariatissimi e tutti eccellenti.. Non avrete che il problema della scelta, potete sbizzarrirvi alla scoperta della pralina o del truffle che più si addice ai vostri gusti.. Dopo il freddo patito in camera e anche per strada, siamo rientrati tutti, chi più chi meno un po influenzati, Simo addirittura con la bronchite!.. (S.. Hotel consigliato:.. Dove mangiare:.. Arcade; La Mer du Nord.. Cose da non perdere:.. Atomium; Parlamento Europeo;.. Estate 2012:.. Rep.. Di Cipro ~ Secondo Viaggio ~.. Estate 2012.. 12 Giorni (08 - 19 Agosto 2012).. Come ogni anno, la scelta della meta estiva è la più importante e difficile: tra diverse opzioni scegliamo di fare ritorno su un isola che ci aveva lasciato dei bellissimi ricordi: l isola di Cipro.. Come consuetudine, l organizzazione dell intero soggiorno è fatta via internet, senza agenzie intermediarie.. Giungiamo all aeroporto di Larnaka verso le ore 19 dell 8 Agosto con un volo della compagnia.. Aegean Air.. , partito da Milano Malpensa verso le 13, con uno scalo ad Atene.. L aeroporto internazionale è stato rinnovato completamente nel 2009, molto moderno e carino.. Dista solo pochi km dall albergo e dal centro città; chi volesse può raggiungerlo a piedi costeggiando il lago salato.. L alloggio è presso l.. Hotel San Remo.. (categoria 2 stelle) di Larnaka, la stessa struttura in cui abbiamo alloggiato 4 anni fa, in cui ci eravamo trovati bene sia per la localizzazione, comoda per gli spostamenti, che per la cortesia del personale.. Importante.. : Poiché sono in uso le prese a tre spinotti di tipo inglese, è necessario l utilizzo di un adattatore per poter usare le apparecchiature elettriche.. A quattro anni di distanza, nell albergo è cambiato poco o nulla, ma per una struttura alberghiera con il via vai di turisti, quattro anni non sono pochi, per questo motivo sono state effettuate ristrutturazioni, anche solo parziali.. E stata rinnovata la sala della colazione e anche il servizio, che quattro anni fa era fatto dal personale portando direttamente al tavolo ogni ben di Dio, ora ci si serve da soli da un piccolo buffet con prodotti caldi e freddi e una macchinetta automatica per caffè e bevande, vi sono inoltre due macchinette per i succhi di frutta (alquanto allungati con acqua).. Nota dolente la ciotola con lo zucchero e la ciotola con la marmellata molto più igienico e presentabile, a mio avviso, sarebbero le monodosi di marmellata e le bustine di zucchero, ma a parte queste piccolezze, lo staff è sempre lo stesso, molto cordiale e disponibile.. In conclusione, direi che sia una buona sistemazione.. Note.. : Per un soggiorno in agriturismo consigliamo.. Cyprus Villages.. (.. www.. cyprusvillages.. com.. cy.. ), dove si ha l opportunità di soggiornare in tradizionali case di pietra dove godersi uno spettacolare panorama sul piccolo villaggio di Tochni, ottimo posto anche per cenare.. In questa vacanza i periodi per me (Roberto) e Simo saranno differenti, io farò rientro in Italia il 15 Agosto, mentre Simone prolungherà il soggiorno sino al 19.. Come la volta scorsa, decidiamo di prendere a noleggio una vettura per l intero periodo della vacanza, a nostro avviso strumento indispensabile per poter visitare i luoghi noti e meno noti, nonché le numerose spiagge che offre quest isola.. Con il nostro bolide (Nissan Micra), non impieghiamo molto tempo a sentirci a nostro agio nelle autostrade che uniscono le grandi città e le strade minori (spesso tortuose), che consentono di far visita ai centri urbani più piccoli e isolati, ma non per questo meno interessanti delle città più grandi.. Decidiamo di alternare i giorni da dedicare alle escursioni nei paesi a giorni per rilassarci in spiaggia, questo ci consentirà di scoprire e vivere la tradizione e la cultura di quest isola ed allo stesso tempo di ricaricarci dopo un anno di lavoro.. La prima sera, per riprenderci dal viaggio non breve che ci ha portati sin qua, la passiamo in.. Larnaka.. Qui la famosa boulevard del lungomare serale è sempre la stessa; numerosi locali di ristorazione e svago da un lato, lunga spiaggia, con un porticciolo a conclusione, dall altro lato.. E stato un piacere ricordarsi molti luoghi della città dopo tutti questi anni e ritrovarli sempre affascinanti.. Il giorno seguente siamo già carichi per far visita alla famosa località di.. Lefkara.. , un piccolo paese che vive dell artigianato locale, specializzato nella tessitura e nei ricami fatti a mano.. Qui il turista sembra essere trasportato in un altra epoca, le persone vivono con il poco che riescono ad ottenere, dalla vendita dei loro manufatti.. La cordialità e l ospitalità verso il turista sono genuine e non dettate esclusivamente dalla fame di denaro.. Acquistare qui un souvenir (come ad esempio il tipico ombrellino di legno ricamato), con pochi euro, ha un significato superiore e profondo sia per chi lo riceve che per chi lo compra o vende.. Per il primo giorno di mare, decidiamo di raggiungere qualche spiaggia poco nota, o per lo meno che non avessimo già visitato 4 anni fa.. Mano alla cartina, identifichiamo sulla costa occidentale una spiaggia che, dal nome, prometteva bene:.. Lady s Mile.. Ci rendiamo conto ben presto che non sempre un nome attraente coincide con un luogo attraente!.. L area è poco frequentata, la zona residenziale è superata ormai da qualche km, e come spesso capita in queste circostanze, potete dimenticarvi le strade asfaltate.. Grossi cumuli di polvere sollevati dalle poche auto in transito, nonché dagli stessi passanti.. Arrivati sin qui decidiamo comunque di fermarci e almeno percorrere parte di questo Miglio di spiaggia.. La spiaggia è estesa e sabbiosa, ci sono poche strutture con ombrelloni e sdraio.. Ci aspettavamo decisamente di più, sia come frequentazione, sia come organizzazione.. Per il pranzo, ancora fiduciosi che questo luogo abbia qualcosa di buono da offrire, optiamo per una trattoria sulla spiaggia, con specialità pesce.. Scelgo un piatto misto di frittura di pesce, servito con insalata, e devo ammettere che era davvero squisito.. Almeno per il mio stomaco la meta è salva.. :-).. Una meta che non può mancare è senz altro la capitale:.. Nicosia.. Questa città, divisa in due, con la zona settentrionale, occupata dai turco-ciprioti (come del resto tutta la fascia settentrionale dell isola, fino alla fascia orientale, all altezza della città di Famagosta), e la zona restante dei greco-ciprioti, mostra due volti distinti, con un singolare contrasto di stile medio-orientale (zona turca) e occidentale (zona cipriota).. Consiglio il ristorante.. The Viella.. Indirizzo.. : Tharihi Büyük Hamam Yan.. ), nella zona turca, dove abbiamo pranzato in un ambiente accogliente e originale, caratterizzato da tavoli e sedie fatti con legno di ulivo e vetrate colorate come in una chiesa.. Il ristorante è specializzato in piatti di pesce ma vi sono anche piatti di carne, ovviamente non di maiale!.. Optiamo io per un piatto di carne e Simo per uno di pesce locale, il servizio è ottimo, ci vengono portate diverse ciotoline di salsine locali tra cui l humus e una specie di caponata nostrana, tutto questo in attesa delle nostre pietanze che sono risultate anch esse ottime, il tutto per la modica cifra di poco meno di TL20 a testa (circa 10).. Una spiaggia che certamente non potrà deluderci è la.. Lara s Beach.. nota per il luogo dove le.. tartarughe Caretta caretta.. depongono le uova, con la conseguente spettacolare nascita che porta i piccoli a raggiungere il mare.. La spiaggia è di medie dimensioni, e non comodissima da raggiungere, ci sono diversi km da percorrere da Pafos su una strada molto dissestata.. Il panorama però merita davvero, le rocce scavate ricreano un canyon, spettacolo per gli occhi, e una polvere ocra-rossa viene sollevata dalle auto e dal vento.. La spiaggia è sabbiosa e chiara, ma ci sono anche diversi scogli in acqua e a riva, spesso qui il mare è agitato.. Lungo la spiaggia sono segnalate le zone dove sono presenti i nidi con le uova, l avvertimento è di stare a distanza per non danneggiare i nidi.. Un capanno ospita una rassegna fotografica dell evento della deposizione e della schiusa delle uova, nonché della storia di questa spiaggia.. Un acquario ospita piccole tartarughe, che sono oggetto (a loro insaputa) di numerosi sguardi e foto dei turisti di passaggio.. Quest anno avevamo in mente di visitare anche la parte centrale dell isola, con la sua catena montuosa,.. i Monti Troodos.. Questi monti sono la principale catena montuosa dell isola.. Il monte Olimpo.. , il più alto dell'isola (2.. 000 metri circa), si trova in questo complesso montuoso.. Non avendo proprio il mezzo adatto a questo tipo di escursioni, abbiamo cercato notizie per poterci avventurare magari in gruppo con autobus che eventualmente portassero in quelle zone.. Purtroppo non abbiamo trovato nulla, né a Larnaka, né a Nicosia, ma decidiamo lo stesso di avvicinarci per lo meno in quell area, con il nostro potente mezzo.. Cartina alla mano, optiamo per raggiungere i monti passando per Nicosia in quanto quel tratto di strada non aveva tornanti e sembrava piuttosto bella da fare in auto per gente per nulla esperta in strade di montagna come noi.. La strada si è rivelata fantastica, sia per il manto stradale e l ampiezza delle carreggiate che, soprattutto, per i paesaggi che non hanno smentito la bellezza e la purezza di questi luoghi.. La vegetazione è senz altro più ricca e rigogliosa rispetto ai piani bassi lungo le coste e le colline riarse dal Sole.. Degne di nota anche le originali cappelle.. Panagia.. , simili a dei vecchi capanni di montagna, disseminate lungo queste strade.. Non volendo addentrarci troppo verso strade piuttosto piene di tornanti, arriviamo fino alle località di Galata e Kakopetria, a pochi chilometri di distanza abbiamo potuto ammirare la.. Panagia tis Podythou.. del 1500, dichiarata.. Patrimonio dell Umanità dell UNESCO.. Poco distante da essa sorge la piccola.. Panagia Theotokos Archangedlos.. L ultimo giorno di Roberto, decidiamo di dedicare la giornata ai luoghi di culto, volevamo assolutamente vedere il.. Monastero di Stavrovouni.. , che quattro anni fa avevamo visto solo in cartolina.. : La visita all interno del Monastero di Stavrovouni è consentita solo agli uomini, le donne possono giungere fino al piccolo negozio che si trova all ingresso.. Il Monastero si trova lungo l autostrada per Pafos, lo si scorge da lontano arroccato a quasi 700m sulla cima di un picco roccioso, a circa 30Km da Larnaka.. Giungervi in auto non è affatto una passeggiata dato i molti tornanti e le pendenze della strada, ma una volta arrivati si è indubbiamente ricompensati.. Vi giungiamo poco prima delle 12, non sapendo che il Monastero è chiuso dalle 12 alle 15, ma un gentilissimo monaco ci fa comunque entrare.. Per non recare troppo disturbo, dato che stava suonando la campana per il pranzo, vi rimaniamo solo qualche minuto, giusto il tempo di una rapida visita dell interno.. All interno del Monastero, la chiesa del XVIII secolo custodisce un frammento della Santa Croce.. :.. Non.. è consentito l accesso in pantaloncini e abiti corti, inoltre.. non.. è possibile portare con sé fotocamere e videocamere.. Dopo la rapida visita del monastero, decidiamo di raggiungere il.. Convento di Agios Minas.. , vi eravamo già stati quattro anni fa con la nostra amica Barbarina.. Questo Convento merita di essere visitato perchè oltre ad essere molto bello, vi è la possibilità di acquistare miele, confetture e molto altro, tutto prodotto dalle coltivazioni delle suore.. Qui, a differenza del.. , l ingresso è aperto a tutti e si possono anche fare fotografie, l unica regola è l abbigliamento; niente pantaloncini o abiti corti, niente scollature e spalle coperte.. Non potevano certo mancare le tappa alla.. Governor s Beach.. , la nostra spiaggia preferita nella precedente esperienza.. A circa 60Km da Larnaka, con una bellezza che certamente la fa preferire alle spiagge stesse della stessa Larnaka, sempre troppo prossime al centro abitato e con scarso fascino paesaggistico.. Nella direzione verso Limassol, la spiaggia si affaccia verso sud; sue caratteristiche sono la sabbia scura, in contrapposizione con la roccia chiara erosa dal mare, sempre affascinante.. In questa vacanza non sono mancati nemmeno degli eventi catastrofici.. non per quanto riguarda noi fortunatamente, ma purtroppo abbiamo assistito a ben due incendi (presumibilmente dolosi) di cui uno di grossissime dimensioni, tanto che dall autostrada si sentiva il calore e si sentiva anche odore di bruciato pur essendo a circa 10-15Km in linea d aria di distanza.. I prezzi tutto sommato sono rimasti invariati rispetto a quattro anno fa, noi pranzavamo e cenavamo nelle Taverne , Trattorie a conduzione familiare con prezzi economici.. In media noi mangiavamo con circa.. 6-7 a testa.. e le portate erano abbondanti.. Spesso poi ci veniva offerto qualche piccolo antipasto e/o pezzetti di anguria o anche un piccolo assaggio di dolce.. Per quanto riguarda i prodotti locali da regalare ad amici e parenti, dal punto di vista enogastronomico vi sono prodotti a base di.. Carrube.. (caramelle, caffè, farina.. ), prodotti dal sapore dolce e particolare, provate a chiedere un assaggio in qualche negozio di dolci, saranno felici di accontentarvi.. Il prodotto locale a gradazione alcoolica è il.. Commandaria.. , un vino dolce passito da dessert, si pensa sia il più antico al mondo.. A detta dei Ciprioti, il Commandaria è meglio del Porto (MAH!!!).. Le birre locali invece sono la.. Keo.. e.. Leon.. , entrambe bionde.. Consiglio: Presso la Fattoria Georgiadis Donkey farm , potrete trovare un negozio con prodotti a base di olio di oliva (cosmetici; saponi; patè; olive ).. Oltre al negozio vi è anche un ristorante dove poter mangiare prodotti genuini.. Se poi avete dei bambini, qui potete trovare dei dolcissimi asini che potrete usare anche per delle escursioni.. La fattoria si trova nel villaggio di Skarinou, facilmente raggiungibile dall autostrada (.. ktima-georgiadi.. L ospitalità e l accoglienza che abbiamo ricevuto a Cipro non la abbiamo mai trovata in altri paesi, fa parte della loro cultura far sentire il turista come se fosse una persona di famiglia o comunque una persona importante, sono anche queste piccole cose che ti fanno innamorare di un Paese.. Concludendo con le mie osservazioni riguardo questa vacanza, qui ho ritrovato familiarità dei luoghi che non avevo mai scordato dalla prima visita.. Luoghi che mi erano rimasti nel cuore, e che porterò sempre con me.. (R.. & S.. ).. Hotel San Remo (Larnaka); Cyprus Villages (Tochni).. Cyprus Villages (Tochni); The Viella (Nicosia turca ).. Nicosia; Monti Troodos; Lefkara; Governor s Beach; Monastero di Stavrovouni; Lara s Beach; Capo Greko.. Aprile 2012:.. Edimburgo (Scozia).. Aprile 2012.. 3 Giorni (28 Aprile - 01 Maggio 2012).. Questa volta decidiamo di andare alla scoperta della Scozia, o almeno in parte, visitando la sua Capitale e facendo un piccolo tour giornaliero che ci farà scoprire questa magnifica nazione.. Si consiglia di partire dall Italia già con qualche sterlina ( 1 ~ £0,80) per avere un cambio più favorevole.. Partiamo a cavallo del ponte del 25 Aprile e del 1 Maggio, nel pomeriggio di Sabato 28 Aprile da Malpensa con volo Lufthansa verso Edimburgo (via Francoforte).. Arriviamo ad Edimburgo intorno alle 18 (ora locale) dopo circa 4 ore (scalo compreso).. Ci dirigiamo verso le piattaforme per ritirare il bagaglio, ma purtroppo ricevo un SMS da Lufthansa dove vengo avvisato che non avevano imbarcato il mio bagaglio da Francoforte per mancanza di tempo, ci dirigiamo quindi all ufficio smarrimento bagagli , lo staff di terra in maniera molto rapida e cordiale apre la pratica e prendiamo accordi per la riconsegna presso l hotel il giorno seguente.. Per il disagio arrecato, la compagnia aerea ci ha fornito 2 kit di sopravvivenza , una busta con all interno tutto il necessario per poter arrangiarsi per pochi giorni (maglietta intima; bagnoschiuma; deodorante; rasoio; schiuma da barba; pettine; detersivo da bucato a mano; biglietto di scuse).. Molto apprezzato il servizio offerto, con l SMS il passeggero viene avvisato tempestivamente e il kit se non altro ti evita qualche disagio.. Seppur senza valigia prendiamo tutte le info per poter raggiungere l hotel, situato strategicamente a metà strada tra l aeroporto ed il centro città.. Cercate di procurarvi quanta più moneta possibile perché il biglietto dell autobus si fa pagando direttamente il conducente solo ed esclusivamente.. con somma esatta.. perché non hanno il resto!.. In circa 30 minuti raggiungiamo l albergo, uscendo dall aeroporto abbiamo preso il bus.. n°100.. fino alla fermata.. St.. John s Road.. (lato opposto Costorphine Bank Drive ), per poi prendere il.. bus n°26.. Drum Brae Drive.. (dopo Clermistone Crescent ) a pochi metri dal Best Western Edinburgh Capital Hotel.. Il prezzo del.. bus n°100 è di £3.. mentre gli altri bus costano.. £1,40.. per ogni corsa, ciò significa che se scendete dall autobus e risalite su un altro dovrete ripagare!.. Per soggiorni brevi si consiglia di fare il.. Daily Ticket.. (£3,50) sempre pagando al conducente (sempre con le monetine contate!), per soggiorni più lunghi è consigliata la.. Edinburgh Card.. , acquistabile in aeroporto o presso i Tourist Info.. Best Western Edinburgh Capital Hotel.. è un categoria 3 stelle situato in zona collinare molto tranquilla.. I punti di forza, oltre la location sono sicuramente lo staff e le camere e la fermata del bus nelle vicinanze.. Nella struttura sono presenti anche una piscina coperta, una palestra, una sauna, bagno turco, parcheggio gratuito.. Lo staff davvero ottimo, molto cordiale e disponibile, la struttura è moderna molto pulita e curata, camera pulitissima con cambio asciugamani e lenzuola quotidiano, aria condizionata e riscaldamento presente in camera, asciugacapelli, prodotti da bagno, kit colazione (bollitore, bustine di tè e caffè e 2 biscotti).. Se non avete la colazione compresa nel prezzo della camera, è preferibile evitare di farla in hotel poiché piuttosto cara (~ 12).. La struttura è ben collegata con il centro e l aeroporto da autobus che passano regolarmente, la fermata degli autobus è a poche decine di metri.. Abbiamo optato per questo hotel per l ottimo rapporto qualità/prezzo, la location e per il buon punteggio dato da altri viaggiatori che vi hanno soggiornato.. Giusto il tempo di arrivare in hotel, sbrigare le pratiche del check-in e chiediamo subito le informazioni per raggiungere la città, ci dirigiamo alla fermata del.. e scendiamo alla fermata.. George Street.. in circa 30 minuti.. In questo modo iniziamo così un piccolo tour serale della città, inutile descrivere la bellezza dei monumenti e soprattutto del Castello illuminato.. Mangiamo un panino e facciamo un'altra passeggiata per smaltire la cena.. Domenica 29 Aprile.. Giornata dedicata alla gita con il Tour Operator.. Heart of Scotland.. heartofscotlandtours.. co.. uk.. ), abbiamo prenotando direttamente su internet qualche mese prima della partenza e pagato con carta di credito senza alcun tipo di problema.. La compagnia offre diversi tipi di tour dalla durata da 1 a 4 giorni, noi abbiamo optato per il tour giornaliero.. Monarchs, Mountains and Malt.. (Tour n°2) al prezzo di.. £34 per persona.. Il tour è in minibus e la partenza è prevista per le ore 9.. 30 dalla fermata.. Waterloo Place.. (vicinanze Waverley Station).. L itinerario previsto dal tour:.. Stirling.. Allevamento mucche Hamish.. Loch Lomond.. Distilleria Glengoyne.. La giornata non si prospetta bellissima per quanto riguarda il tempo, in città c è un cielo grigissimo, tutti sul mini bus e si parte verso la prima tappa, Stirling.. La nostra autista (di cui non abbiamo mai saputo il nome), è molto simpatica e di compagnia ma un pochino logorroica.. Percorriamo le strade del centro di Edimburgo per raggiungere l autostrada che ci avrebbe portato a Stirling, lungo l intero tragitto ci vengono narrate molti aneddoti sulla Scozia e sui posti che visitiamo.. Appena fuori Edimburgo, il colore del cielo cambia radicalmente e diventa sereno, l intero tragitto è circondato da distese di prati verdissimi e i campi coltivati.. Dopo circa 1 ora giungiamo a.. , il cui Castello arroccato su una collina, domina la città.. Qui volendo si può visitare il Castello (a pagamento) oppure gironzolare per la cittadina.. Noi optiamo per scoprire la bellezza della città, già dal piazzale del Castello si può ammirare un panorama da cartolina, una distesa verde, delle case, i monti ed un fiume che attraversa la vallata.. Con le parole è difficile descrivere tale paesaggio e anche le foto non renderebbero tale bellezza.. Proseguiamo visitando la chiesa ed il cimitero celtico, le antiche mura e la prigione e facendo un giretto per le vie cittadine.. Trascorso il tempo a nostra disposizione per girovagare, si ritorna al minibus.. Si riparte verso la seconda tappa, un allevamento di mucche autoctone.. Hamish.. Lungo il percorso che ci avrebbe portato all allevamento, il paesaggio cambia, siamo circondati da pascoli di pecore e mucche e le Lowlands.. Arrivati all allevamento facciamo la conoscenza di questa buffa e simpatica mucca tipica delle Highlands, caratterizzata da lunghe corna e ricoperta interamente da un foltissimo pelo che la protegge dai climi rigidi invernali.. Giusto il tempo di mangiare qualcosa e fare qualche foto e si riparte.. Prima di raggiungere Loch Lomond, la nostra autista ci regala una tappa extra, con il minibus percorriamo un tratto di strada sterrata e raggiungiamo una altura, abbiamo raggiunto uno spiazzo, siamo circondati da boschi di conifere, da qui ammiriamo il panorama delle Lowlands e delle Highlands, giusto pochi minuti per le foto e via, si parte verso il lago.. Raggiungiamo la terza tappa,.. , il più grande lago della Gran Bretagna.. Si arriva in località Balmaha, ci si ferma al.. Oak Tree Inn.. una locanda dove potersi fermare a gustare degli ottimi piatti locali.. Abbiamo a disposizione circa 2 ore libere, c è la possibilità di fare una crociera sul lago (a pagamento) oppure una passeggiata esplorativa nei pressi del lago.. Anche qui optiamo per la passeggiata immersi nella natura, percorriamo a piedi un tratto della statale per poi raggiungere un monte, percorriamo il sentiero e raggiungiamo la vetta dove si gode un panorama mozzafiato del lago e delle Highlands.. Affascinati da tanta bellezza, purtroppo siamo costretti a tornare verso il minibus.. Percorriamo altri Km o per meglio dire Miglia dato che in Scozia non si usa il sistema metrico, e giungiamo alla.. distilleria Glengoyne.. , ultima tappa del tour.. Qui si ha la possibilità di visitare la distilleria e fare una degustazione di whisky, il prezzo è di £6 compreso nel prezzo la degustazione di Whisky invecchiato 10 anni, si ha la possibilità di assaggiare anche un Whisky invecchiato 17 anni con un piccolo sovrapprezzo (doppia degustazione £9).. Entriamo in una sala dove ci offrono subito un bicchiere di whisky invecchiato 10 anni e ci viene mostrato un filmato sulla distilleria.. Veniamo poi suddivisi in due gruppi, e una guida ci accompagnati all interno della distilleria e ci vengono spiegate le varie fasi di produzione.. Una volta terminato il tour, ci dirigiamo verso lo shop dove è possibile acquistare oltre alle bottiglie di whisky, saponi a base di whisky, cioccolata con whisky, bicchierini e gadget vari tutti rigorosamente marchiati Glengoyne.. Cosa serve per fare uno Scotch Whisky? Ovviamente servono cereali, acqua e lievito ma anche essere Scozzesi!.. Il tour insieme alla giornata giunge al termine, ma prima di riaccompagnarci ad Edimburgo, la nostra autista ci regala una ulteriore tappa extra, ci porta ad ammirare il.. Forth Bridge.. Un bellissimo ponte ferroviario a sbalzo del 1890 costruito interamente in acciaio e lungo circa 2.. 5Km.. Dopo questa breve sosta torniamo nella Capitale dopo le 20 nello stesso punto dove abbiamo preso il minibus, piccolo giro e cena lampo esausti dalla meravigliosa giornata ci dirigiamo in albergo.. Lunedì 30 Aprile.. Giornata dedicata a scoprire Edimburgo, dato che la avevamo vista solo la sera del nostro arrivo.. La giornata inizia con un po di pioggia, ma dura veramente poco giusto un oretta.. Dall albergo prendiamo il solito autobus double deck e scendiamo in George Street, la strada dei pub e discoteche molto animata di sera, tagliamo per la.. Princes Street.. (la strada dello shopping) e ci troviamo nei pressi della.. National Gallery.. (XIX sec.. ), da qui poi attraversiamo un ponte e saliamo lungo una strada per raggiungere il.. Castello.. , situato su un altura di roccia vulcanica, dalla quale domina la città.. La struttura delle costruzioni attuali risale al XVI secolo ad eccezione della.. Cappella di S.. Margherita.. (St.. Margaret s Chapel XII sec.. ), dopo una visita al Castello e giunta l ora del pranzo, decidiamo di andare alla vicina.. Grassmarket Street.. , dove dal 1400 e per 300 anni fu la piazza del mercato di grano e bestiame, ora vi sono molti negozi e trattorie.. Diamo un rapido sguardo ai prezzi e menù ma poi decidiamo di andare nella vicina zona universitaria e ci fermiamo per pranzo al.. Revolution.. (30, Chambers Street), risto-pub moderno frequentatissimo da studenti, entrambi prendiamo uno dei piatti nazionali, il.. Fish & Chips.. , attendiamo qualche minuto e ci portano un tagliere di legno di circa 50cm con un filetto di merluzzo fritto enorme, patatine fritte che saranno state almeno 250gr e due vaschette con delle salsine.. La presentazione davvero ottima, piatto abbondante e prezzo discreto (£9,95) ma udite, udite.. tutti i lunedì i piatti costano il 50%.. quindi con circa £5 (bevande escluse) abbiamo mangiato abbondantemente e direi anche ottimamente, meglio di così.. Ovviamente dopo tanta bontà, smaltiamo il pranzo dirigendoci verso la.. Royal Mile.. , la strada principale che collega il Castello ed Holyrood Palace, lungo appunto un miglio (1 miglio ~ 1,61 Km).. La strada è caratterizzata da molti negozi di souvenir ed edifici storici, tra cui la.. Cattedrale di S.. Egidio.. Giles Cathedral), imponente per la sua struttura in pietra e stile gotico e la caratteristica torre con la corona di guglie alta quasi 50m, è consacrata al Santo Patrono della città.. Originariamente costruita nel XII secolo, a causa di un incendio gran parte dell edificio venne ricostruito nel XIV secolo prima di subire una ristrutturazione completa nel XVIII secolo.. Proprio davanti alla Cattedrale, tenendola alle spalle, per terra vi è il Cuore di Midlothian , questo simbolo indica il luogo in cui avvenivano le esecuzioni.. Curiosità: Poco fine ed elegante, ma usanza locale è quella di sputarvi sopra!.. Sempre percorrendo la Royal Mile, entriamo al.. Tartan Weaving Mill.. , una vera e propria fabbrica dove è possibile vedere tutte le fasi di lavorazione per produrre questo tessuto, inoltre è anche possibile acquistare capi in Tartan oltre che souvenir.. Sempre dirigendosi verso Holyrood Palace, ci si imbatte nel.. Canongate Tolbooth.. , edificio in pietra di fine 500 ed il suo orologio (fine 800) che ospitò la prigione, ora Museo sulla vita quotidiana.. Giungiamo infine.. Holyrood Palace.. (1128), fondato inizialmente come monastero ora residenza ufficiale in Scozia della Regina e le vicine rovine dell Abbazia di Holyrood (XIII sec.. Proprio di fronte al Holyrood Palace è stato costruito il Parlamento (2004), struttura moderna in granito e cemento e  ...   ancora l Euro (non so se siano fortunati o meno), il cambio è favorevole ( 1 = Ft 250) e tutto sommato si compra abbastanza bene.. Prodotti locali sono oltre al famoso.. Salame Ungherese.. , anche la.. Paprika.. ed oggetti artigianali in legno.. E per concludere si può dire che abbiamo avuto molto appetito, cioè sempre voglia di mangiare e di magiare.. &L.. Karpatia Etterem es Sorozo; Matyas Pince Etterem.. Basilica di Santo Stefano; Castello Reale, Bastione dei Pescatori; Piazza degli Eroi; Castello Vajdahunyad; Cittadella.. Capodanno 2008:.. Monaco di Baviera (Germania).. Capodanno 2008.. 5 Giorni (29 Dicembre 02 Gennaio).. Dopo molte ed attente valutazioni in camera di consiglio dei Soliti Noti , la meta scelta per questo Capodanno è stata Monaco di Baviera con partenza sabato 29 dicembre e rientro martedì 2 gennaio.. Si parte con la compagnia Swiss da Malpensa nel pomeriggio (ore 16) e con scalo Zurigo, qui ci attende il volo Lufthansa diretto a Monaco, dove giungiamo verso le ore 20.. Fortunatamente questa volta il tempo è clemente e non ci sono problemi metereologici.. Scesi dall'aereo a Monaco ci rendiamo conto che la temperatura è di qualche grado più bassa rispetto a Milano (per la verità eravamo già preparati per questo sbalzo, quindi non è stato così traumatico).. L'hotel B&B München Neue Messe è un categoria 3 stelle, si trova a pochi minuti dalla stazione di Riem, nella periferia orientale di Monaco (zona urbana 1).. L'hotel si presenta decisamente all'avanguardia: l'accesso nell'edificio avviene nelle ore notturne tramite codice personale, lo stesso per accedere alla camera (quindi niente chiavi).. La stanza è confortevole, l'unico punto a suo sfavore sono le dimensioni un po' ristrette, decisamente poco adatte per una doppia.. Le note positive sono la pulizia e il servizio di accesso gratuito a internet tramite rete wireless.. Decisamente troppo costosa è la colazione 6,50 per persona (per fortuna non è obbligatoria).. In meno di un quarto d'ora di treno si può raggiungere il centro città, ovvero Marienplatz, la piazza più famosa e popolare di Monaco.. Qui si può ammirare la bella vista del Neu Rathaus (Nuovo Municipio) con le sue belle guglie in stile neogotico.. La facciata è caratterizzata da sculture che raccontano storie e leggende bavaresi.. E dominato da un alto campanile e del suo fantastico carillon.. Da Marienplatz inizia il viale caratteristico che porta verso Karlplatz.. La zona del centro storico offre diversi spunti per passeggiate e shopping; le zone più interessanti dal punto di vista turistico sono in centro o accessibili comodamente con la metropolitana.. Mete interessanti sono l'Hofgarten il giardino reale, gli Englisher Garten un polmone verde e foreste nel cuore della città, al suo interno vi si trova una pagoda cinese e un bellissimo lago.. Un po' più fuori dal centro, ma non meno interessanti, sono il castello di Nymphenburg la residenza estiva dei regnanti di Baviera, l Oliympia Zentrum è un complesso di edifici sportivi immersi in una immensa area verde sorti in occasione delle XX Olimpiadi.. E dominato dall alta torre della televisione (290m) dove si può gustare un meraviglioso panorama.. Non molto distante la fabbrica e sede avveniristica della nota casa automobilistica BMW.. Per gli amanti dello shopping senza limiti di prezzi, la Maximilianstrasse è la strada più elegante nonché lussuosa di Monaco, da noi soprannominata la Via Montenapoleone di Monaco.. Qui infatti vi sono boutique delle più grandi firme della moda e gioiellerie.. Altra cosa davvero interessante è la Hofbräuhaus che oltre ad essere la più famosa birreria di Monaco, è anche un tipico ristorante locale caratterizzato da lunghe panchine di legno, decorazioni in stile bavarese, cameriere vestite in abiti tradizionali e musica tipica bavarese che rendono questo luogo molto particolare e senz'altro anche un luogo di interesse storico e folcloristico (ottimo anche nel prezzo).. Questi i piatti sperimentati da noi e credeteci che sono davvero tutti ottimi:.. Safiges Bierkutschergulash :.. gustoso gulasch in salsa di birra con carne di maiale, cavolo cappuccio (Verza) e Canederli di pane.. Zwei Stück Original Münchner HB-Weißwürste :.. Un paio di wurstel di vitello originali della Hofbräuhaus con pane salato a treccia.. Abgebräunte Miltzwurst :.. Wurstel scuro di milza con insalata di patate fatta in casa.. Molti i negozi di souvenir, dove poter acquistare prodotti tipici in legno ma soprattutto la famosa porcellana bavarese.. Monaco se pur il centro storico non è molto grande, è una città molto bella, con uno stile che ricorda molto Vienna e Praga.. E una città ricca di verde, parchi e laghi che sicuramente in periodo primaverile ed estivo esprimono tutta la loro bellezza.. La gente è davvero ospitale e molto tranquilla anche in orario notturno si può tranquillamente passeggiare senza alcun problema.. Il fatto di aver visto la città innevata e ancora addobbata, ha dato quel tocco in più di magia natalizia.. Hotel B&B München Neue Messe ***.. Hofbräuhaus.. Marienplatz, Hofgarten, Englisher Garten, Castello di Nymphenburg, Oliympia Zentrum.. Estate 2007:.. Agosto 2007.. 15 Giorni (05/08 19/08).. Finalmente è arrivata la tanto desiderata estate e come nuova meta per le vacanze si partirà alla volta di Malta.. Chi mi accompagnerà in questo nuovo viaggio sarà il mio collega Luca B.. e il suo amico Daniele, unendo l esperienza dei Soliti noti (Simo) e della Daniele & Luca Entertainment , in una sorta di partnership che chissà non si possa ripetere anche nei prossimi viaggi.. Si parte per Malta da Milano Malpensa con la compagnia di bandiera Maltese, Air Malta.. Dopo circa due ore si atterra al piccolo aeroporto internazionale maltese, a qualche chilometro dalla Capitale Valletta.. Qui ci attende il pulmino che ci condurrà in hotel, situato nella località Bugibba a Nord-Ovest dell isola.. Il Bugibba Holiday Complex è un hotel di categoria 3 stelle diviso in due edifici.. Le camere sono allestite in modo normale, ma purtroppo abbiamo avuto la sfortuna di averle entrambe sul lato della strada ed in più una di esse era a piano terreno, con il balcone che confinava con il marciapiede.. La colazione e la cena erano abbondanti e i piatti molto buoni, il personale è molto cordiale e disponibile.. Nel complesso direi che comunque non è stato male.. A Malta si parla Maltese (lingua ufficiale e a dir poco incomprensibile) ed Inglese, ma molte persone capiscono e parlano anche Italiano.. L arcipelago Maltese è composto da tre isole, Malta che è l isola principale, Comino che è una piccola isola disabitata ed infine Gozo, la seconda isola più grande dell arcipelago.. Il cambio Lira Maltese - Euro purtroppo non è a nostro favore ( 1 = Lm 0,43), ma dal 1° Gennaio 2008 anche a Malta entrerà in vigore la moneta unica europea.. Anche se, come detto il cambio non è a nostro favore, la vita a Malta costa veramente poco, basti pensare che 500ml di birra locale, costa mediamente Lm 0,80 (circa 2).. Iniziamo a girare l arcipelago maltese con l auto che abbiamo noleggiato, alternando un giorno di escursione a un giorno di spiaggia, ovviamente girando nelle varie baie.. Visitiamo così Valletta, città fortificata e Capitale di Stato.. Qui tra le tante cose da vedere vi è la Cattedrale con l oratorio di San Giovanni, dove al suo interno vi sono molte opere tra cui due dipinti del Caravaggio.. Vi sono anche molti punti panoramici da cui si possono vedere anche le Tre Città (Senglea, Vittoriosa, Cospicua).. Muovendosi verso Sud-Ovest, raggiungiamo la Golden Bay e successivamente la Ghajna Tuffieha Bay.. La prima è molto rinomata, con la sua sabbia dorata, la seconda è spettacolare e selvaggia, nascosta da pareti vertiginose di roccia rossa e la sua sabbia quasi color ruggine, vi conquisterà come ha conquistato noi.. Facendo l escursione in barca nell isola di Comino, si raggiunge la Blue Lagoon, una insenatura che separa l isola di Comino dallo scoglio di Cominotto, ha un mare azzurro come il cielo tanto che la si potrebbe soprannominare la piscina degli Dèi.. Nei pressi della città di Mellieha vi è il villaggio del famoso marinaio dei cartoons Popeye, tutto in legno, costruito nel 1980 come scenografia del film Popeye (con l allora poco famoso Robin Wiliams) con regia di Robert Altman.. Oggi trasformato in una sorte di parco divertimenti.. Nell entroterra sud-ovest non si può fare a meno di visitare Rabat con la chiesa barocca di St.. Paul e le caratteristiche catacombe di Sant Agatha, e soprattutto Mdina, piccolo centro cittadino fortificato costruito su una collina il cui ingresso principale è costituito da una monumentale porta ad arco preceduta da un ponte levatoio subito dopo il quale è possibile ammirare il palazzo Vilhena con il relativo cortile antistante e più avanti, percorrendo una delle vie medievali, la cattedrale sempre dedicata a St.. Paul in stile barocco-neoclassico con il museo annesso.. Giungendo all estremità delle mura cittadine è possibile affacciarsi come su una terrazza la cui vista panoramica risulta spettacolare grazie all immensa distesa verde nella quale si individuano i monumenti più insigni delle cittadine circonvicine.. La parte sud-est invece è consigliata agli appassionati di archeologia o di speleologia per la presenza di ruderi della preistoria di cui i templi di Hagar Qim e di Mnaijdra sono una degna rappresentanza.. Trattasi di costruzioni realizzate da blocchi di pietra levigata sovrapposti l uno sull altro tanto da formare travi e pilastri rudimentali dando vita così ad un autentica costruzione.. Proseguendo verso sud è d obbligo una sosta lungo la costa, prima di arrivare a Zurrieq, per scattare una foto artistica dall alto alla baia della Blue Grotto (grotta blu) raggiungibile anche tramite barca.. Come si suol dire the show must go on quindi dirigiamoci ancora più a sud verso Birzebbuga, una località sul mare famosa per la grotta naturale di Gard Halam, risalente al periodo Neozoico, dove sono stati rinvenuti resti umani ma anche di animali piuttosto curiosi tipo elefanti, orsi, ippopotami e cervi tutti nani.. Risalendo nella parte nord-est consigliamo come piccola tappa Mrsaxlokk giusto per ammirare il suo pittoresco porticciolo accentuato dai colori delle barche dei pescatori, mentre poi è opportuno fermarsi a Paola per visitarne la parrocchiale neoclassica.. Dopo aver superato Valletta, addentrandoci nell entroterra centrale, giungiamo a Mosta, piccola località da visitare per la parrocchiale St.. Mary, chiesa a pianta circolare nel centro cittadino detta la Rotunda e con la Chapel de La Speranza situata più in periferia.. E consigliabile una visita il giorno di Ferragosto, tradizione immancabile e molto sentita dai maltesi, in quanto è possibile ammirare un intera città in festa in piena allegria con i carri di tipo carnascialesco dai colori vivaci e specialità locali da assaggiare.. L isola di Gozo, raggiungibile tramite traghetto a una cifra irrisoria, è conosciuta come l isola della Ninfa Calypso dove, secondo l Odissea, Ulisse rimase suo prigioniero per volere degli Dèi in attesa di tornare ad Itaca al termine della guerra di Troia.. La grotta di Calypso si presenta in modo molto differente rispetto a quanto scritto da Omero, tuttavia essendo posta su un altura è possibile godere da essa di una spettacolare vista su una splendida baia, considerata la migliore spiaggia dell isolotto.. Il lato artistico culturale trova la sua maggiore espressione nella cittadella fortificata di Victoria cinta da alte mura e sita su un colle, con la Cattedrale barocca e il museo storico accanto all ingresso principale.. Il centro cittadino è ricco di ristoranti tipici dove si possono assaporare piatti freddi di cucina locale a base di formaggi e affettati accompagnati da vini rossi o cocktail trattati.. Altro spettacolo naturale da non perdere, è costituito dalla Azur Window (finestra azzurra sul mare) ossia una roccia lungo la costa scogliera con un apertura centrale tanto da sembrare una autentica porta-finestra che dà accesso al mare.. I piatti locali, grazie alle influenze italiane e orientali, risultano abbondanti e soprattutto buonissimi.. Nel complesso possiamo dire che è stata una vacanza splendida sia dal punto di visa della compagnia che dai posti visitati e dalle persone incontrate, i Maltesi infatti sono molto ospitali.. Consiglio Malta perchè c è molto da vedere dal punto di vista artistico-culturale, le spiagge sono bellissime e il mare è splendido, ma la consiglio anche per chi vuole fare delle vacanze senza spendere grosse cifre.. Bugibba Holiday Complex ***.. The Grape s Wine Bar (Victoria Isola di Gozo).. Valletta, Mdina, Victoria, Isola di Gozo, Blue Lagoon, Ghajna Tuffieha Bay, Popeye s Village.. Aprile 2007:.. Berlino (Germania).. Aprile 2007.. 5 Giorni (27 Aprile/1 Maggio '07).. Come al solito il giorno del tanto atteso viaggio è arrivato.. Si parte la sera del 27 Aprile da Malpensa con la compagnia Low-cost EasyJet, la durata del volo è di circa 1.. 30h.. Arriviamo all aeroporto di Berlino Schoenefeld e ci dirigiamo subito in hotel che dista 1Km circa, come programmato passeremo la serata in hotel per poi, come al nostro solito, goderci la città in ogni sua parte nei giorni seguenti.. L hotel è l Holiday Inn Berlin-Schoenefeld Airport, categoria 4*, a circa 30 min.. di treno dal centro città.. La stanza era non molto grande ma carina e pulita.. L hotel poi offriva il bus navetta fino alla stazione ferroviaria e/o aeroporto (e viceversa) con partenza ogni 20 min.. e totalmente gratuito.. Il primo giorno decidiamo di fare il One day ticket alla modica cifra di 6, questo biglietto è molto conveniente perché permette di utilizzare tutti i mezzi di superficie (treno incluso) e metropolitana per l intera durata della giornata, ogni parte della città e ben servito dai mezzi pubblici.. Ci facciamo accompagnare dalla navetta dell hotel fino alla stazione (come faremo poi ogni mattina), qui in attesa del treno che ci porta in centro città, prendiamo il necessario per fare colazione che consumeremo poi sul treno.. Ci sono diverse fermate ferroviarie in centro a Berlino, ognuna di esse ha vicino qualche monumento o punto di interesse turistico nelle vicinanze, noi spesso scendevamo ad Alexander Platz, dove vi è la Fernsenhturm (Torre Telecom) e si gode un meraviglioso panorama di tutta la città.. Da questa piazza è poi raggiungibile qualsiasi altro monumento o punto d interesse turistico.. Il primo giorno che eravamo a Berlino abbiamo girato già mezza città, utilizzando mezzi pubblici per fare lunghi spostamenti e poi ovviamente, come è ormai normale per noi, ci siamo fatti delle lunghe e piacevoli camminate.. E davvero impressionante la quantità di parchi e di verde in generale che c è a Berlino, il traffico è praticamente inesistente, le persone utilizzano molto le biciclette per spostarsi è infatti da questo punto di vista ben attrezzata di piste ciclabili.. Berlino, ieri simbolo della guerra fredda, oggi la Capitale tedesca è diventata una metropoli moderna e piena di energia, le cose da vedere sono tante però noi in soli 2 giorni la abbiamo girata tutta.. Ovunque vai ti senti sommerso dalla storia, come ad esempio vedendo la Chiesa Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis (chiesa memoriale dell'imperatore Guglielmo), che fu bombardata dagli inglesi alla fine del 1943 in un raid furioso che risparmiò soltanto la torre occidentale danneggiandola, oppure ciò che rimane del famoso Muro, eretto nel 1961 che divideva la città o ancora il Checkpoint Charlie, ieri punto di passaggio da una parte all altra della città.. E davvero una città splendida dal punto di vista storico e architettonico, un po meno dal punto di vista della pulizia.. E facile vedere cestini della spazzatura colmi di immondizia, cartacce sparse sui prati etc.. La sera in centro ci si imbatte con personaggi che è meglio evitare, però a parte questi elementi, le persone sono davvero molto gentili.. Berlino non è proprio a buon mercato ma è comunque tutta bella da vedere, ogni cosa ha la sua particolarità, la sua bellezza e il suo fascino, ma il vero simbolo della città rimane la Porta di Brandeburgo (1791), davvero maestosa e affascinante.. Dove fino a qualche anno fa c era fisicamente il Muro ora rimane una linea che attraversa la città, come testimonianza.. Vicino alla Porta di Brandeburgo, in Potsdamer Platz troverete i pochi resti del Muro abbattuto nel Novembre 1989.. Nei negozi di souvenir potete trovare, tra le tante cose caratteristiche come i boccali di birra, anche frammenti di Muro.. Il mangiare tipico come si sa sono i wurstel, li fanno in tutti i modi possibili e immaginabili e se volete mangiare un buon hot-dog, fermatevi al chiosco nei pressi della Porta di Brandeburgo, è sempre pieno di gente, le porzioni sono abbondanti e soprattutto sono buonissimi.. Hotel Holiday Inn Berlin-Schoenefeld Airport ****.. Chiosco nei pressi della Porta di Brandeburgo.. Porta di Brandeburgo, resti del muro, Reichstag , Checkpoint Charlie, Museuminsel (Isola dei Musei), Casello di Charlottenburg, Fernsenhturm (Torre Telecom), Chiesa Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis.. Capodanno 2007:.. Varsavia (Polonia).. Capodanno 2007.. 5 Giorni (29 Dicembre/2 Gennaio '07).. Anche questa volta non vediamo l'ora di partire; il giorno tanto atteso arriva, ore 6, è l'ora di partire per la Malpensa (volo Alitalia ore 9.. 45 diretto a Varsavia) ci troviamo nella più tipica mattina autunnale padana (al 29 di dicembre!), ovvero nebbia fitta che più fitta non si può.. non ci resta che incrociare le dita.. In aeroporto la conferma delle nostre paure: due voli per Cracovia (Polonia) cancellati, altri ritardati per "avverse condizioni meteorologiche"! Attendiamo le sorti del nostro volo e all'apertura del check-in tiriamo un sospiro di sollievo.. La lunga attesa al check-in e il comprensibile ritardo del volo viene ricompensata con la soddisfazione di poter finalmente partire.. Arrivati a Varsavia la prima cosa che mi ha stupito è stata la temperatura gradevole (grazie anche a questo inverno particolarmente mite); anche nei successivi giorni il tempo è stato tutto sommato clemente: solo qualche goccia di pioggia, unica segnalazione negativa era il vento gelido che giustificava l'utilizzo di guanti e sciarpa.. Un taxi ci accompagna all'hotel.. La zona dell'hotel è centrale, ci sono fermate di mezzi pubblici e in zona sono presenti ache locali per mangiare, e piccoli centri commerciali.. La stanza dell'hotel è piccola ma accogliente, è pulita e accessoriata.. Dopo aver pranzato decidiamo di visitare un po' le vicinanze per poi ritornare all'hotel, la giornata cominciata all'alba è stata già piuttosto faticosa.. Con nostro stupore ci rendiamo conto che qui alle 4 del pomeriggio tramonta già il sole! Alle ore 17 solo i lampioni possono offrire un po' di luce alla città (vedere prima foto in basso nell'album!).. I giorni seguenti li passiamo visitando, come il nostro solito, con interminabili passeggiate, l'intera città.. L'unico modo, a mio parere, per cogliere appieno tutte le sensazioni di una città (e di una cultura) che non si conosce.. La città offre parchi molto gradevoli, che solo la stagione invernale non riesce a illuminare di colori vivaci e piacevolissimi.. La parte moderna della città è comparabile a qualsiasi altra metropoli occidentale orientata al futuro, con strade dedicate allo shopping, locali di ristoro come l'immancabile McDonald's e simili.. Il vero fascino però è la visita alla città vecchia, un letterale tuffo nel passato; con i suoi vicoli caratteristici, e graziosi negozietti di souvenirs, e le antiche mura che racchiudono tuttora il centro storico.. Davvero da provare le piccole trattorie molto eleganti presenti in questa parte della città; con pochi euro si possono assaporare deliziose specialità culinarie.. L'unica amara sorpresa l'abbiamo avuta la sera del 31, scoprendo, ahinoi, che non ci sarebbe stato nessun festeggiamento del capodanno in piazza.. E così, stanchi anche della giornata trascorsa, decidiamo di tornare in albergo.. Con il risveglio nel nuovo anno ci rendiamo conto di aver visitato praticamente per intero la città, così decidiamo di andare allo zoo.. Se vi rimane del tempo da trascorrere ve lo consigliamo, soprattutto per il prezzo irrisorio (circa 2 euro!).. Con il termine del primo giorno dell'anno possiamo ritenere conclusa la nostra vacanza! Infatti il 2 passeremo la giornata più estenuante e negativa dell'intera permanenza.. Arriviamo all'aeroporto di Varsavia alle 10, iniziamo con un falso allarme bomba (attesa di mezz'ora al freddo).. Le operazioni di check-in e imbarco si svolgono senza problemi, senonchè il nostro volo Alitalia per Roma delle 12.. 25 (in "economy class", poi capirete) non è destinato a decollare (per guasto all'impianto elettrico), dopo un'attesa di un'ora nell'aereo, decidono di farci tornare all'aerostazione per attendere notizie.. Avremo la notizia che il nostro volo è stato cancellato (persa quindi anche la nostra coincidenza Roma-Milano).. La consegna dei bagagli è piuttosto lenta, ma l'attesa più grande sarà la fila (oltre un centinaio di persone) verso gli uffici dell'Alitalia (più di due ore di attesa) per ricevere una soluzione alternativa.. Verso le 18 riusciamo ad ottenere due biglietti per il volo diretto a Milano Malpensa delle 17.. 25, comprensibilmente in ritardo.. La previsione di partenza alle ore 19, viene smentita da un ulteriore ritardo di 45 minuti, trascorsi i quali finalmente decolliamo! Unica nota positiva della giornata: possiamo finalmente cenare in "business class" dopo un'intera giornata a digiuno.. Hotel Reytan ***.. Trattorie eleganti nella città vecchia.. Parco Lazienkowski, Città vecchia, Palazzo della cultura e della scienza.. Estate 2006 (Seconda parte):.. Creta (Grecia).. Agosto 2006.. 8 Giorni (9/16 Agosto).. Dopo qualche giorno passato a Milano, rientrato da poco dalla Norvegia, parto con i miei genitori alla volta di Creta.. Abbiamo preso un pacchetto del tour operator Pianeta Terra formula hotel roulette.. Si parte come sempre da Malpensa con la compagnia aerea Eurofly.. Arrivati a Creta prendiamo l auto che avevamo noleggiato per tutta la settimana.. Dall aeroporto ci dirigiamo all hotel, che si trova a sud dell isola.. Hotel era situato nella città di Ierapetra, una cittadina carina e dall acqua del mare cristallina.. Questa cittadina di interessante offre la fortezza veneziana, la casa di Napoleone e l isola di Krissi, a pochi minuti di distanza.. L isola di Krissi è spettacolare, una volta arrivati sembra di essere ai Carabi, l acqua trasparente con colori azzurro e verde, sabbia bianca davvero un paradiso.. Avendo a disposizione l auto, abbiamo iniziato a girare Creta.. Siamo andati nella località di Vai, dove c è una spettacolare spiaggia con le palme.. Abbiamo poi visitato la città di Rethmno, davvero molto carina e caratteristica, da vedere, oltre il centro storico ricco di negozi, la fortezza veneziana.. Abbiamo visitato anche la città di Heraklion, la città principale di Creta, molto carina con la sua cinta muraglia ancora intatta, la fortezza veneziana e il centro storico.. Da qui non sono molto lontane le rovine di Knosso.. Knosso, impossibile non andare a vedere queste rovine, davvero spettacolare, alcune parti del palazzo sono rimaste ancora intatte, fortunatamente stanno facendo un opera di restauro.. E incredibile pensare quanto fosse grande e maestoso il palazzo di Knosso del Re Minosse.. E molto facile vedere al lato delle strade delle casette , si tratta di loculi con all interno le ceneri dei defunti di persone che sono decedute in quel punto, è facile pensare ad incidenti stradali.. Creta è ricchissima di chiese e monasteri Ortodossi, anche nei punti più assurdi, magari arroccati su una montagna, trovi una chiesa Ortodossa.. Le strade di Creta sono tutte strade di montagna, non molto ben tenute e senza illuminazione.. Come posto mi è sembrato un po sporco, non tengono molto al paesaggio e alla pulizia in generale.. Mi sono trovato davvero bene col cibo, pesce, carne ai ferri, Moussaka, involtini di vite ripieni di riso davvero tutto ottimo.. La Moussaka poi è davvero ottima, è fatta a strati con patate, carne trita, sugo e melanzane e besciamella, servita in una ciotola di terracotta.. Un po pesante ma si digerisce subito ed è davvero ottima.. Noi siamo stati abbastanza fortunati con l hotel, categoria 1 stella, piccolino, a conduzione familiare e abbastanza pulito, altre persone che come noi hanno scelto lo stesso pacchetto della Pianeta Terra sono capitate in strutture allucinanti, hotel che in Italia non farebbero neanche aprire.. Il brutto della formula roulette è che non sai in che albergo alloggerai fino a quando non arrivi in aeroporto dove trovi il personale del tour operator che ti fornisce i dati sulla struttura.. I Cretesi, da quello che ho notato, si dividono in due categorie, i cafoni e insistenti e quelle gentili e ospitali.. Però, tutto sommato come vacanza non è stata male, ma non credo ci tornerei.. Heraklion; Isola di Spinalonga; Isola di Krissi; Rethmno; Rovine di Knosso.. Estate 2006 (Prima parte):.. Oslo; Bergen; Tromso (Norvegia).. Luglio 2006.. 8 Giorni (22/29 Luglio).. Finalmente parto per il viaggio dei miei sogni, la Norvegia.. Ho programmato da solo tutto il viaggio e gli itinerari, che mi porteranno a visitare Oslo, Bergen e Tromso.. Questa volta viaggerò da solo.. Parto da Bergamo con volo Ryanair diretto a Oslo, dove arrivo dopo solo un paio di ore.. Arrivato ad Oslo cerco subito l hotel Clarion Bastion che si trova a pochi passi dalla stazione ferroviaria, al terminal dei bus e al centro città.. L hotel è un categoria 3 stelle ed è davvero molto bello e pulito.. A Oslo sono stato dal 22 al 24 Luglio.. Il primo giorno ho solo fatto un giro veloce della città perché sono arrivato la sera, ma ho visto meglio Oslo durante il secondo giorno.. Ho iniziato la giornata alzandomi alle 8.. 30 e dirigendomi al porto dove ho programmato la Mini crociera sul fiordo di Oslo , davvero molto bella e caratteristica.. Ho poi visitato il Museo Nobel che racchiude tutta la storia del famoso scienziato da cui ha preso il nome la famosa statuetta e dove ogni anno fanno la premiazione.. La Fortezza di Akershus dove al suo interno ci sono alcuni musei, tra cui il Museo della Resistenza e si gode di un ottimo panorama del fiordo e della città.. Il Duomo, che confronto alle Cattedrali italiane, sembra una chiesetta.. Ho poi proseguito verso il Palazzo Reale dove ho potuto ammirare il suo interno e ho potuto scoprire un po di storia sui regnanti norvegesi, tutto tramite visita guidata.. Sono poi andato al Frogen Park , parco davvero molto grande dove al suo interno ci sono più di 200 statue raffiguranti scene di vita con uomini, donne e bambini.. Da qui sono poi andato sul Trampolino di Sci che è situato su una collina poco fuori Oslo e dove si ammira uno stupendo panorama del fiordo.. Consiglio di comprare la Oslo card , una tessera da svariati tagli, quella minima è 24 ore.. Permette di visitare musei gratis, gite scontate, mezzi pubblici gratuiti e altre agevolazioni.. Il giorno 24 Luglio mi sono diretto sul Fiordo di Flam , sono partito da Oslo in treno per Myrdal dove avevo la coincidenza con il trenino di montagna che mi avrebbe portato a Flam.. Arrivato a Flam, dopo aver avuto qualche minuto per poter visitare il paesino, ho preso il battello che mi portava a Gudvangen, facendomi attraversare la parte più bella e spettacolare del fiordo di Flam.. E stato davvero stupendo, era un susseguirsi di paesaggi fantastici, con cascate e vallate stupende.. Arrivato a Gudvangen ho preso l autobus per Voss dove avevo la coincidenza col treno che mi avrebbe portato a Bergen.. A Bergen sono stato nei giorni 24-25 Luglio e ho alloggiato al l hotel Scandic Bergen City , hotel molto carino e situato non molto lontano dal centro città.. Qui sono arrivato la sera del 24 luglio, dopo il bellissimo itinerario sul fiordo di Flam.. Bergen è una cittadina di pescatori, davvero molto carina ho potuto visitarla durante la mattina del 25 luglio perché poi avevo il volo che mi avrebbe portato a Tromso.. Tornando a Bergen, ho visitato buona parte della città, sfortunatamente non ho avuto il tempo per poter prendere la funicolare dove si gode un ottimo panorama del fiordo di Bergen.. Bergen mi è piaciuta davvero molto, non è molto grande ma è davvero molto carina e caratteristica.. Alle 12 mi sono trasferito all aeroporto per prendere il volo per Tromso, dove sono arrivato alle 16.. Tromso è una cittadina molto piccola situata nella parte Nord della Norvegia, oltre il Circolo Polare Artico, a circa 500 Km a sud da Capo Nord.. Qui c era ad aspettarmi il mio amico Gunnar, che ho conosciuto l anno scorso qui a Milano, è venuto insieme alla mia amica russa Julia quando è venuta a trovarmi.. Gunnar ha voluto a tutti i costi ospitarmi nella sua fattoria che si trova su un isola a qualche chilometro di distanza da Tromso.. Arrivato alla fattoria ho conosciuto la sua compagna Goril, la figlia della sua compagna Monika e tutta la famiglia del fratello di Gunnar.. Mi hanno ospitato per 3 giorni e in quei giorni sono stato benissimo.. Mi hanno fatto fare un topur dell isola e poi un altro giorno ci siamo arrampicati sulla montagna (di proprietà del mio amico) dove ho visto un panorama da sogno.. Qui a Botnham, il paese dove vive il mio amico, sull isola di Senija, ho potuto vedere oil meraviglioso fenomeno del Sole di Mezzanotte , è davvero incredibile pensare che in estate il sole non tramonti mai, e che ci sia luce tutto il giorno, è davvero stupendo!.. In inverno invece, ci sono 3 mesi di buio totale e in questo periodo si può vedere l altrettanto spettacolare fenomeno dell Aurora Boreale.. Dopo i 3 fantastici giorni passati con i miei amici, mi sono trasferito a Tromso, alloggiavo all hotel Scandic Tromso a pochi minuti dalla città e dall aeroporto.. Tromso è davvero piccola, ma comunque carina, qui gli edifici vecchi si mischiano a quelli moderni.. A Tromso si può visitare la fabbrica di birra Mack (prodotto locale) e Polaria , che è un acquario dove hanno ricreato l ambiente polare.. Tromso è anche famosa per essere la città dove è nata la bella e brava cantante norvegese Lene Marlin, peccato che non la abbia incontrata.. La Norvegia è davvero stupenda, i paesaggi tolgono il fiato, la natura è incontaminata, tengono davvero molto alla tutela dell ambiente.. I norvegesi sono davvero molto ospitali, gentili e simpatici, parlano molto bene l inglese.. Le ragazze norvegesi sono davvero stupende, la maggior parte sono bionde ma hanno tutte gli occhi chiari.. Il mangiare è ottimo, in ogni città in cui sono stato.. I prodotti tipici locali sono il salmone e il caviale.. I prezzi non sono proprio a buon mercato, soprattutto a Oslo, però man mano che ci si sposta a Nord i prezzi calano (proprio come la temperatura).. Nel periodo in cui sono stato io in Norvegia c erano tra i 22°C e i 25°C circa a Oslo e Bergen, mentre a Tromso ci sono stati tra i 3°C ai 10°C circa.. Il tempo è stato sempre ottimo ed è vero che si respira aria pura, ideale per chi come me vive in grosse città come Milano dove il problema smog è all ordine del giorno.. In Norvegia usano vestirsi in lana, ovviamente per il clima invernale/primaverile non proprio mite.. Maglioni, calzettoni, cappellini, magliette, guanti tutto rigorosamente in pura lana e spesso fatti a mano, davvero molto belli, caldi e dal prezzo abbordabile.. Dei simpatici regali sono i Troll , gnomi portafortuna un po brutti a vedersi ma pur sempre prodotto locale.. Clarion Bastio (OSLO); Scandic Bergen City (BERGEN); Scandic Tromso (TROMSO).. Friday (Oslo-Bergen).. Parco Frogen;Gita in battello del Fiordo di Oslo; Museo di Munch; Palazzo Reale (OSLO); Fiordo di Flam; Bergen; Tromso.. Aprile 2006:.. Praga (Repubblica Ceca).. Aprile 2006.. 4 Giorni (22/25 Aprile).. Quest anno abbiamo deciso di passare la Pasqua a Praga, siamo partiti da Milano con la compagnia aerea Swiss, facendo scalo a Zurigo dove avevamo la coincidenza col volo per Praga, dove siamo arrivati di sera.. Abbiamo raggiunto l hotel, situato a Praga 6 , comodamente con la metropolitana e successivamente un autobus.. L hotel era il Top Hotel Prague , categoria 4 stelle.. Visto da fuori è molto bello, grande e suddiviso in 4 complessi.. Però la prima notte ci hanno fatto dormire in un vero e proprio tugurio, per dare un idea, la camera che avevamo a Vilnius era stupenda in confronto a questa, ed è tutto dire.. e anche qui le pulizie erano una utopia!.. Superata la prima notte, finalmente ci hanno sistemati in una camera fin troppo bella, sarà stato per le nostre lamentele e/o per recuperare allo sgradevole inconveniente, solo allora si respirava il clima di una camera da hotel a 4 stelle!.. Il centro città non era poi molto lontano, solo poche fermate di autobus fino alla metropolitana e poi poche fermate della stessa.. Praga a me non è piaciuta poi moltissimo, sarà che quello che ci è capitato con la camera dell hotel mi ha condizionato per tutta la durata del soggiorno.. Io comunque la ho trovata anche un po sporca come città, mi ha dato l impressione che non ci tengano poi molto al loro patrimonio artistico e architettonico.. Il periodo in cui siamo andati noi è stato qualche giorno dopo Pasqua, anche qui, come a Vienna, abbiamo visto il mercatino pasquale.. Devo dire molto grande e carino, anche qui avevano prodotti locali dall artigianato in legno al cibo.. Anche qui come a Vienna, decorano le uova, sono davvero molto belle anche come regalo.. Top Hotel Prague ****.. Torre dell orologio; Castello; Ponte Carlo.. Capodanno 2006:.. Lisbona e Sintra (Portogallo).. Capodanno 2006.. 5 Giorni (31 Dicembre/4 Gennaio).. Partiamo il pomeriggio del 31 Dicembre da Milano con la compagnia aerea portoghese TAP diretti a Lisbona.. Raggiungiamo l hotel dall aeroporto con poche fermate di autobus.. L hotel è il Residential Italia è categoria 3 stelle, piccolino, a conduzione familiare ma molto carino e pulito, situato non molto lontano dalla metropolitana che porta in centro città.. Essendo l ultimo giorno dell anno chiediamo informazioni sul programma della serata.. Ci dirigiamo in Praca do Commercio dove si tiene il concerto di Capodanno e a mezzanotte spettacolo pirotecnico.. Il concerto è stato nel complesso piacevole, abbiamo scoperto un gruppo portoghese che si chiama The Gift che fanno genere pop e fado (musica popolare portoghese), a mezzanotte c è stato lo spettacolo pirotecnico davvero molto bello.. Nei giorni successivi abbiamo girato la città, rigorosamente a piedi, come è da stile Soliti Noti.. Non pensavo che Lisbona fosse così bella e ricca di cose da vedere.. Molto bello è il Castello de St.. George , che dalla cima di una collina domina la città.. La città e attraversata da un fiume e ci sono solo 2 ponti che lo attraversano, il Ponte 25 de Abril (molto simile al famoso Golden Gate di San Francisco) e il Ponte Vasco de Gama lungo quasi 20 chilometri.. A Lisbona, come dicevo, c è molto da vedere, ma soprattutto consiglio di visitare Cristo Rei , Basilica de la Estrela , il quartiere di Belem con la famosa Torre de Belem.. Per visitare meglio la città abbiamo preso il Tram n°28 che diciamo fa n percorso più o meno turistico.. Ci sono molti Elevador in città, non sono altro che tram che collegano la parte alta e quella bassa dei vari colli della città.. A Lisbona non si può non assaggiare il Bacalao e il dolce Pasteis de Nata , ottimo.. Consigliati anche i "Churros" (paste a sfoglia imburrate) a colazione.. Siamo stati anche a sinora, paese patrimonio dell umanità dell UNESCO.. E un paese a circa 30 chilometri da Lisbona ed è facilmente raggiungibile in treno.. Questo paese merita di essere visitato perché è davvero molto bello nell insieme e poi da vedere ci sono il Castello e il Palazzo , entrambi situati su un monte e raggiungibili dal paese tramite autobus, io e Roby ce la siamo fatta a piedi per più di 1 ora chiamateci pazzi!.. Nel complesso Lisbona mi è piaciuta moltissimo, per il clima (15°C), l ospitalità e la gentilezza dei portoghesi e la bellezza della città.. Residential Italia ***.. Cristo Rei; Elevator vari; Belem; Barrio Alto; Sintra.. Agosto 2005:.. Calella, Barcellona, Blanes (Spagna).. Agosto 2005.. 15 Giorni (8/21 Agosto).. Questa volta la meta delle nostre vacanze estive è stata la Spagna, più precisamente Calella, un paesino a pochi chilometri da Barcellona.. Siamo partiti da Milano con la Alitalia e siamo atterrati all aeroporto di Barcellona.. Dall aeroporto si raggiunge facilmente Calella in treno in circa 1 ora.. Calella la conosco bene perché ci ero già stato l'estate scorsa, è molto carina, ricca di divertimenti (tra discoteche e pub) e soprattutto c'è molta gente, in modo particolare (oltre alla popolazione locale e Italiana) Francese, Tedesca, Olandese e Ceca.. Le spiagge sono lunghe e larghe e il mare non è male.. Consiglio di soggiornare all' Hotel Esplai è un categoria 3 stelle, a circa 200m dal mare, molto carino, pulito e se proprio le lingue non sono il vostro forte qui parlano Italiano!.. Come pub a Calella vi consiglio il MAWI davvero molto bello, i cocktails sono buoni e i prezzi sono a portata di portafogli.. Di discoteche a Calella ce ne sono 5, le più famose sono TURISME 35 , AVENUE e JAKARANDA.. A Calella c'è una lunga passeggiata piena di negozi, vi consiglio inoltre di fare una passeggiata alle Torrette e al Faro.. Se si vuole visitare Barcellona basta prendere il treno, con meno di 6 si fa il biglietto andata e ritorno, la durata del viaggio è di circa 45 minuti.. A Barcellona vi consiglio di scendere alla stazione Placa de Catralunya e da li prendere gli autobus turistici al costo di 18 (1 day ticket) in modo da poter visitare tutte le attrazioni della città, perché sfortunatamente non sono molto vicine tra loro da poter andare a piedi.. A Barcellona vi consiglio di visitare, oltre la famosa Sagrada Familia, anche il Parco della Cittadella, il Parc Guell e la zona Olimpica (dove c'è un ottimo panorama della città).. Consiglio di visitare anche la cittadina di Blanes, sempre raggiungibile col treno e se proprio cercate il divertimento.. Lloret de Mar non è molto lontana da Blanes, mi risulta esserci un collegamento bus dalla stazione di Blanes.. Per il mangiare, oltre l ottima Paella , in Spagna si mangiano anche degli ottimi Piatti Combinati a prezzi davvero buoni.. Molto buoni sono anche i panini imbottiti chiamati Bocadillos.. Ovviamente la bevanda tipica spagnola è la Sangria , davvero ottima.. E per finire col dolce, è davvero buona la Crema Catalana.. A Calella consiglio di cenare al ristorante Las Cavas.. Hotel Esplai (Calella) ***.. BARCELLONA (Tour in autobus della città; Sagrada famiglia; Parc Guell; Parco de la Cittadella; Casa Pedrera); BLANES (Castello di San Juan; Orto Botanico); CALELLA (Faro; Torrette; Spiagge).. Aprile 2005:.. Londra (Inghilterra).. Aprile 2005.. 3 Giorni (23/26 Aprile).. Siamo partiti da Orio al Serio con la RyanAir direzione Londra.. Siamo atterrati all'aeroporto di Londra Stansted e da li abbiamo preso il bus navetta che ci ha portati in centro città in circa mezz'ora.. Siamo scesi alla fermata Marble Arc , per andare all Hotel Central Park.. Si tratta di un hotel 3 stelle a pochi metri da Hide Park e non lontano dal famoso quartiere di Notthing Hill.. L'hotel è molto carino e le stanze non sono male, la cosa positiva è che si raggiunge ogni monumento/attrazione in pochi minuti.. Abbiamo girato tutto il centro di Londra in circa 2 giorni completamente a piedi.. Inutile dire cosa vedere o non vedere a Londra, tutta la città è meravigliosa a mio parere.. Abbiamo girato tutto il centro città in 2 giorni e le cose da vedere sono state una più bella dell altra.. La cosa bella è che abbiamo girato sempre a piedi.. L itinerario più bello, secondo me, è attraversare Hide Park raggiungendo il Buckingham Palace , da li andare verso il Big Ben e l' House of Parlament per poi attraversare un ponte e godersi il magnifico panorama sul Tamigi, dove a sinistra si vede l' House of Parlament e a destra la Millennium Wheel , giù dal ponte si segue la passeggiata lungo il Tamigi dedicata al Giubileo della Regina Elisabetta II.. Seguendo questa passeggiata, si notano svariati ponti, tra cui il particolare Millennium Bridge , continuando la passeggiata, si arriva al Tower Bridge che è il primo e più antico ponte di Londra.. Attraversandolo si va alla Tower of London non molto distante da essa c è la St.. Paul s Cathedral.. Ci è capitato di chiedere delle informazioni a dei Londinesi e si sono rivelati molto gentili e cordiali.. Londra però non ha solo pregi.. ha anche qualche difettuccio, il più rilevante è il caro vita, i prezzi sono altissimi per ogni cosa, gli autobus costano £1.. 20 a corsa, se si paga all autista, o se fatto alle macchinette automatiche ha la durata di 75 minuti.. Anche come tempo atmosferico tutto sommato ci è andata bene, si sa che a Londra non splende troppo il sole, anzi.. tutt altro, però devo ammettere che con noi il tempo è stato abbastanza clemente.. Londra è davvero una città multi raziale, è davvero facile incontrare diverse etnie, la più diffusa è quella indiana.. Prima di partire per Londra, pensavo fosse una città molto caotica e invece mi sono dovuto ricredere, è davvero molto organizzata.. Mi sono trovato davvero bene e mi è piaciuta moltissimo, tanto che mi piacerebbe tornare tra qualche anno.. Un piatto famoso è il Fish Chips che purtroppo non ho avuto modo di provare.. Ovviamente a Londra è facilissimo trovare numerosi e svariati tipi di thè, anche in belle confezioni da regalare.. E molto utile per chi sta molti giorni, fare la Travelcard London che ha molti vantaggi, la si trova facilmente nei chioschi delle informazioni per i turisti, comunque per maggiori informazioni visitate il sito www.. visitbritain.. com (vedi sezione "Links" all'interno di questo sito).. Hotel Central Park ***.. Garnfunker's.. Hide Park; Buckingham Palace; House of Parlament; St.. Paul s Cathedral; Westmister Abbey; passeggiata sul Tamigi.. Aprile 2004:.. Vienna (Austria).. Aprile 2004.. 3 Giorni (9/12 Aprile).. Abbiamo fatto questo viaggio tramite una proposta della Alpitur, il viaggio era in autobus e il soggiorno durava 3 giorni.. Si parte la mattina presto da Milano con soste nelle principali città italiane del nord.. Dopo aver recuperato gli ultimi superstiti a Padova, finalmente si parte per Vienna, senza altri scali.. Arrivati la sera intorno alle 20, ci si organizza per la cena e per l'eventuale serata.. L hotel si trova fuori dal ring cittadino, a pochi chilometri dal centro.. L hotel era molto bello e anche le camere erano confortevoli.. Come ogni mattina l autobus della Alpitur ci portava dall' hotel all'Opera di Vienna e da li ognuno era libero di fare ciò che voleva.. La sera verso le 19.. 30 l'autobus della Alpitur ci aspettava davanti all' Opera per riportarci in hotel, ma non era obbligatorio, ognuno era libero di rientrare come voleva e soprattutto quando voleva.. Vienna è davvero stupenda, la sua storia e le innumerevoli cose da vedere incantano.. Il Belvedere situato su una collina dove si può ammirare lo splendido panorama della città, sicuramente da visitare.. Da vedere è anche Shonbrunn , la residenza della Principessa Sissy.. Molto bella è anche la parte del Danubio dove c'è la Torre televisiva e il palazzo dell ONU.. Il Prater è un Luna-Park all interno di un parco immenso, è famoso per la ruota panoramica con cabine in legno, ma sinceramente non è il massimo da vedere.. Per il mangiare, per chi piace c e il famoso wurstel e crauti , i dolci più famosi di Vienna sono la classica Torta Sacher farcita con marmellata e ricoperta di cioccolato, le Palle di Mozart , palline di marzapane davvero ottime.. Nel periodo in cui siamo andati noi, c era il mercatino di Pasqua, davvero molto carino e caratteristico, con tutte le bancarelle di prodotti tipici, dall artigianato in legno al cibo, oltre che alle tipiche uova decorate a mano, ideali per un regalo.. Opera di Vienna; Chiesa St.. Karl; Cattedrale St.. Stephen; Shönbrunn; Belvedere.. Estate 2003 (Quarta parte):.. Vilnius (Lituania).. Agosto 2003.. 2 Giorni.. Partiti da Riga, dopo 5 ore di viaggio in autobus arriviamo a Vilnius in tarda serata.. Stanchi per il viaggio decidiamo di prendere il primo hotel che ci capita a tiro.. brutta idea!.. Abbiamo prenotato 2 notti in un hotel che era in condizioni pietose.. A parte la reception, molto accogliente e carina ma poi abbiamo visto tutto il resto, sembrava cadesse a pezzi.. La camera era indescrivibile, abbiamo dormito su dei divani.. ci siamo dovuti fare noi il letto mettendo le lenzuola e tutto il resto.. anche le finestre stavano su per miracolo e nessuno passava a pulire la stanza e/o almeno cambiare gli asciugamani.. Vilnius secondo me è la città più brutta tra le tre Capitali delle Repubbliche Baltiche, non c è moltissimo da vedere a parte la Cattedrale e una torre arroccata su una collina.. Non vedevo l'ora di tornare in Italia, quei 2 giorni a Vilnius sono stati i peggiori che abbiamo mai fatto.. Finalmente si avvicinava il tempo della partenza, abbiamo lasciato Vilnius (con nostra immensa gioia) e abbiamo preso l'autobus per tornare a Tallinn dove avevamo l'aereo che ci avrebbe riportato a Milano con scalo a Helsinki.. Dopo 10 ore di viaggio in autobus, tra litigi vari e insonnie, arriviamo all'aeroporto di Tallinn e prendiamo il volo che ci riporta a Helsinki e poi a casa.. Cili Piça.. Cattedrale; Lungo viale pedonale.. Estate 2003 (Terza parte):.. Riga (Lettonia).. Ci siamo spostati da Tallinn a Riga in autobus, dopo 5 ore di viaggio siamo arrivati finalmente a Riga.. Abbiamo subito cercato una sistemazione in hotel e poi abbiamo iniziato a scoprire la città.. Il centro storico non era a pochi passi dal nostro hotel.. Qui a Riga abbiamo conosciuto Sintija una ragazza del posto che ci ha fatto da guida per la città.. Ci raccontava la storia del suo Paese, dal dominio russo ai giorni nostri ed era molto interessante.. Per me conoscere persone del luogo è una cosa molto interessante, perché sanno consigliarti moltissimo sulle cose da visitare e anche dove e cosa mangiare.. Riga è veramente una città fantastica, ricca di cose da vedere e cose interessanti da comprare.. I prezzi non sono eccessivi (ricordo che l'Euro nelle Repubbliche Baltiche entrerà in circolazione solo nel 2008) e come dicevo di Tallinn, anche qui è facile trovare bancarelle e negozi dove vendono Ambra e artigianato in legno.. Le cose che mi hanno colpito di Riga, ragazze a parte, sono le cose che ci ha raccontato Sintija sul periodo di occupazione Sovietico, maltrattamenti e violenze sulla popolazione, abolizione della lingua lettone e conseguente uso del russo e moltissime altre proibizioni, è ben per questo che i russi non sono molto ben visti.. Tra le cose più belle da vedere, secondo me, ci sono l'Opera, il Monumento alla Libertà e un parco molto grande che si trova in centro.. Il Monumento alla Libertà è stato eretto dopo la caduta dell'Impero Sovietico ed è considerato tra i monumenti più importanti della città.. Una cosa interessante da vedere è il cambio della guardia al Monumento alla Libertà.. Opera di Riga; Centro storico; Monumento alla Libertà.. Estate 2003 (Seconda parte):.. Tallin (Estonia).. Dopo aver preso il traghetto da Helsinki, siamo giunti a Tallinn, Capitale dell' Estonia.. L'hotel si trova a pochi passi dal centro storico.. Tallinn, la Capitale più piccola delle tre Repubbliche Baltiche, ci si mette veramente poco a visitarla.. E' una città molto carina, mantiene ancora lo stile Medioevale, il centro storico è racchiuso nella cinta muraglia, sembra davvero di tornare indietro nel tempo, tra vicoli, mura, torrette da avvistamento e ragazze in costume medievale.. poi di sera sembra veramente di essere in un'altra epoca, le strade del centro storico hanno una illuminazione color Ambra ma molto soffice.. L' unica cosa che rovina l'atmosfera Medioevale è il McDonald's.. Uscendo dal centro storico, Tallinn non è il massimo, le strade e le abitazioni sono malconce, si vede molta povertà.. Tallinn è veramente una città molto carina, il costo della vita non è eccessivo, anzi direi che è conveniente per chi come noi viene dall'Italia.. Se volete fare regalini ad amici/amiche, qui come nelle altre due Repubbliche Baltiche, si trova l'Ambra a prezzi davvero convenienti, perché sono zone ricche di giacimenti.. Poi artigianato locale fatto in legno, è facile trovare nei vari negozi Matrioske e oggetti di artigianato Russo.. Nel centro storico è facile imbattersi in ragazzine che cercano di vendere le cartoline, sono molto gentili, invogliano a comprare qualche cartolina da loro, poi, considerando che non vivono certo molto bene, se non altro si fa un opera buona e poi chiunque ha da spedire delle cartoline.. Di Tallinn consiglio vivamente di seguire i percorsi panoramici segnati sulle cartine.. Per il mangiare, nel centro storico ci sono molti ristoranti e i prezzi sono alla portata di tutti.. Hotel Metropol ***.. Centro storico; Vedute panoramiche.. Estate 2003 (Prima parte):.. Helsinki (Finlandia).. Eccomi qui a narrare il primo viaggio dei Soliti Noti diviso in quattro parti, una per ogni tappa del viaggio che abbiamo fatto.. Primo viaggio e prima volta che si va in aereo.. Ad essere sincero, è stato veramente una bella esperienza, non pensavo che mi potesse piacere così tanto andare in aereo.. Il volo è durato circa 3-4 ore, arrivati ad Helsinki siamo andati alla ricerca del nostro hotel.. Hotel davvero molto carino, situato in zona centrale nei pressi della stazione ferroviaria.. Helsinki è una città davvero strana, piena di centri commerciali, parchi, laghi e monumenti.. Nei due giorni che siamo stati ad Helsinki abbiamo trovato un clima dove la pioggia e il sole si alternavano e la temperatura era gradevole (almeno per me).. Tra le cose più belle da vedere di Helsinki ci sono sicuramente le due Cattedrali, quella Ortodossa e quella Protestante.. La Cattedrale Ortodossa è davvero molto bella sia dal punto di vista architettonico che per le innumerevoli bellezze artistiche al suo interno.. La Cattedrale Protestante è comunque interessante dal punto di vista architettonico ma invece è spoglia al suo interno, da lasensazione di freddezza.. Molto interessanti e belli sono i vari giardini pubblici, ricchi di verde e laghi.. Cosa molto buffa e curiosa di Helsinki è che è molto facile incontrare per strada i finlandesi che vanno in giro su piccoli sci con rotelle e impugnano bacchette da sci.. In generale i finlandesi sembrano un po freddi, non proprio ospitali.. Helsinki comunque è una città molto carina nel complesso e piacevole da visitare.. Per chi ama andare in bicicletta, Helsinki è piena di piste ciclabili cosa che nelle più grandi città italiane stentano a fare.. L Italia ha tutto da imparare dall estero!.. Hotel Ramada Presidentti ****.. Cattedrale Ortodossa; Parchi..

    Original link path: /main_viaggi.asp
    Open archive

  • Title:
    Original link path: /main_foto.html
    (No additional info available in detailed archive for this subpage)

  • Title:
    Descriptive info: Utility di viaggio.. Ricerca voli.. Meteo.. Ricerca Alloggi (Hotel, Case vacanza, Campeggi).. Autonoleggio.. Motore viaggi.. Enti del Turismo.. Altri siti.. Sky Scanner.. British Airways.. Brussels Airlines.. Czech Airlines.. Iberia.. Jet2.. TAM.. Tripsta Global.. Turkish Airlines.. Virgin Atlantic.. Volagratis.. Siti per la ricerca di soggiorni vacanza.. Atraveo.. Hostelworld.. HotelClub.. Hotel.. info.. HotelsClick.. Housetrip.. HRS.. Olotels.. Only Apartments.. Opodo.. Otel.. Pierre Vacances.. Scandic.. Suncamp Holidays.. Venere.. BOOKING.. Sito per la ricerca di hotels in tutto il Mondo.. Siti per Autonoleggio.. Auto Europe.. autonoleggio-online..  ...   3.. Liligo.. Motore Viaggi.. Phone Go.. TUI.. Siti Enti ed Uffici del Turismo (Europei).. Polonia.. Spagna.. Croazia.. Ceca.. Belgio.. Norvegia.. Inghilterra.. Scozia.. Irlanda.. Svezia.. Finlandia.. Danimarca.. Estonia.. Galles.. Gibilterra.. Grecia.. Islanda.. Lettonia.. Moldavia.. Princ.. di Monaco.. Montenegro.. Olanda.. Irlanda del Nord.. Romania.. Russia.. Serbia.. Slovacca.. Slovenia.. Svizzera.. Altri Siti.. TURISTI PER CASO.. Sito ufficiale della famosa trasmissione Rai.. CAMBI MONETARI ONLINE.. Per sapere a quanto è dato un cambio valuta.. Costa Crociere.. G Adventures.. Iceland Tours.. Italo Treno.. Traghetti lines.. Voyages-SNCF..

    Original link path: /main_links.html
    Open archive

  • Title:
    Descriptive info: Post-produzioni più o meno artistiche delle nostre foto.. Sfondi creati da foto di altri viaggi.. Fabio - Foto dalla Slovenia..

    Original link path: /main_downloads.asp
    Open archive

  • Title: Il sito ufficiale della "Daniele & Luca Entertainment"
    Original link path: /LucaDaniele/index.html
    (No additional info available in detailed archive for this subpage)

  • Title: Proposte e Occasioni - By Soliti Noti :)
    Original link path: /Proposte/index.html
    (No additional info available in detailed archive for this subpage)


  • Archived pages: 63